Evasi dai domiciliari con pistola e a bordo di uno scooter rubato

I due sono stati arrestati dai carabinieri, sorpresi in giro per la capitale nei pressi di una tabaccheria

0
422

Durante un servizio di controllo del territorio mirato a prevenire furti e rapine, i carabinieri della Stazione di Roma Porta Portese hanno arrestato due romani rispettivamente di 40 e 47 anni, che dovevano trovarsi entrambi agli arresti domiciliari, sorpresi in via Vito Volterra mentre salivano a bordo di uno scooter rubato e in possesso di una pistola.

I carabinieri li avevano notati a piedi, il 40enne con un casco integrale in mano e il 47enne con uno scaldacollo calzato, mentre gravitavano nei pressi di una tabaccheria di viale Marconi. Appena hanno imboccato via Vito Volterra i carabinieri hanno deciso di controllarli mentre stavano salendo a bordo di uno scooter.

I carabinieri hanno scoperto che i due erano in possesso di una pistola con matricola abrasa e un altro scaldacollo, occultati sotto la sella della moto, e sono stati subito bloccati.

Dai controlli successivi effettuati dai carabinieri, è emerso che lo scooter era stato rubato un giorno prima in zona Prati, e che i due erano evasi dagli arresti domiciliari.

Entrambi tradotti presso il carcere di Regina Coeli, dovranno rispondere di evasione, ricettazione e detenzione di arma illegale.

È SUCCESSO OGGI...