Villa Ada a fuoco: incendio nel parco

0
1072

Venerdì sera un principio di incendio (sicuramente di origine dolosa) sprigionatosi accanto a delle panchine in un boschetto non lontano da uno degli ingressi di Villa Ada, sulla via Salaria di Roma, ha rischiato di mandare in fumo il parco, considerato anche il facile innesco offerto dalla vegetazione completamente secca.

Solo il pronto intervento di alcuni frequentatori del parco, dopo un vano tentativo di allertare il Servizio Giardini, ha permesso di evitare il peggio. È quanto fanno sapere in un comunicato congiunto i ‘Leprotti di Villa Ada‘ e ‘Osservatorio Sherwood‘.

L’episodio ripropone il gravissimo rischio roghi al quale sono esposti i parchi e le ville storiche romane, in assenza di adeguata sorveglianza antincendi e considerato il periodo di siccita’ estrema che richiederebbe invece un doveroso e tempestivo intervento straordinario di annaffiamento degli alberi per evitare una moria generalizzata con danni irreparabili al patrimonio arboreo urbano e alla sua preziosa funzione ecologica. Per questo ci appelliamo nuovamente alla sindaca Raggi e all’assessora all’Ambiente Montanari“.

Purtroppo, “al contrario degli auspicati interventi di salvaguardia del verde, abbiamo appreso in questi giorni dell’improvvisa conferma della location di Villa Ada (laghetto in via di Ponte Salario) nell’ambito degli eventi dell’Estate Romana, con un impatto che abbiamo più volte segnalato come insostenibile e devastante. Siamo curiosi di sapere come sia stato possibile concedere per l’ennesima volta le deroghe ambientali in un’area plurivincolata, deroghe previste solo per singoli eventi e non per kermesse della durata di mesi. Su questo il Campidoglio è gia’ stato diffidato con un esposto formale e lo aspettiamo al varco“.

È SUCCESSO OGGI...