Aggredisce i genitori con calci e pugni: il fratello minore chiama i carabinieri

0
357
Carabinieri (foto archivio)

I carabinieri della stazione di Bracciano hanno arrestato, ieri sera, un 34enne del posto per maltrattamenti in famiglia e lesioni. L’uomo al culmine dell’ennesimo litigio, scoppiato per futili motivi all’interno delle mura domestiche, ha aggredito con calci e pugni i propri genitori, rispettivamente di 60 e 67 anni.

E’ stato il fratello minore a chiamare i carabinieri, mentre le vittime, approfittando di un momento di distrazione, erano riuscite a barricarsi dentro una stanza dell’abitazione, per sfuggire a ulteriori violenze.

I militari hanno subito bloccato il figlio, mentre si agitava di fronte alla porta, dietro la quale si erano nascosti i familiari.

I genitori sono stati soccorsi e accompagnati al pronto soccorso, ove sono stati medicati e dimessi con alcuni giorni di prognosi. Il ragazzo è stato arrestato e associato al carcere di Civitavecchia.

 

È SUCCESSO OGGI...