Rubano un escavatore e un autoarticolato: presi dopo l’indagine dei carabinieri

0
427

Nel tardo pomeriggio di ieri 26 marzo 2018 si è conclusa l’operazione di polizia giudiziaria condotta dai militari del nucleo investigativo di Rieti che ha portato al recupero di due mezzi pesanti oggetto di furto e al deferimento in stato di libertà di un pluripregiudiucato romano ritenuto colpevole del reato di ricettazione.

Nello specifico, nella nottata fra il 20 e il 21 marzo scorso, a Contigliano, all’interno di un cantiere edile allestito nelle vicinanze del ristorante “casale villa Battistini”, ignoti, dopo aver forzato la recinzione esterna del cantiere, riuscivano ad asportare un escavatore. Sul posto, si portavano immediatamente i carabinieri del nucleo investigativo e quelli dell’aliquota operativa del nor della compagnia di Rieti per dare inizio alle operazioni di sopralluogo sulla scena del crimine.

Durante le prime attività di indagine, i militari rinvenivano, nei pressi dell’entrata del cantiere, parte del fanalino posteriore del camion che era stato utilizzato dai malviventi per portare via l’escavatore, individuando inoltre, durante il tragitto utilizzato dai malviventi per darsi alla fuga, tutta una serie di telecamere che avevano ripreso la scena e l’allontanamento dell’autoarticolato dal cantiere.

A seguito di ulteriori indagini esperite, sia sulla parte di fanalino rinvenuta, che su altri particolari emersi dalla visione delle telecamere, gli operanti riuscivano, dapprima ad accertare che anche il camion era oggetto di furto, essendo stato asportato nella notte fra il 18 e il 19 marzo in perugia, presso una locale ditta per la produzione di pellet e poi a localizzare entrambi i mezzi trafugati, individuandoli in tivoli in via maremmana inferiore, nei pressi del parcheggio antistante un negozio di rivendita di calzature.

Pertanto venivano immediatamente allertati i colleghi della locale compagnia che provvedevano a portarsi sul posto, rinvenendo sia l’autocarro oggetto di furto a Perugia, che l’escavatore asportato in questa provincia. Nel corso delle ulteriori attività investigative, su input dei militari del nucleo investigativo di Rieti e grazie alla visione delle immagini relative al furto compiuto a Contigliano, i carabinieri della stazione di Tivoli provvedevano a sequestrare un ulteriore autoveicolo collegato all’episodio delittuoso e a denunciare per ricettazione un pluri pregiudicato romano.

I due mezzi oggetto di furto, per un valore complessivo superiore a 150 mila euro, venivano posti sotto sequestro e restituiti ai legittimi proprietari. Negli ultimi mesi quindi, i carabinieri del nucleo investigativo di Rieti, grazie a diverse attività di indagini poste in essere, sono riusciti a recuperare più di 10 mezzi d’opera fra escavatori, trattori agricoli di grossa cilindrata e bobcat, asportati nella provincia di Rieti e in quelle limitrofe, per un valore totale di circa 700 mila euro, traendo in arresto 7 persone, in flagranza di reato.

È SUCCESSO OGGI...