Intitolazione a Daniele Nardi, infortuni ed eliambulanze sul Monte Semprevisa

0
256

Fine settimana di attivita’ per gli operatori del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio: sono intervenuti per tre escursionisti infortunatosi in montagna. Ieri, durante la manifestazione sul Monte Semprevisa (Roma) in ricordo dell’alpinista Daniele Nardi scomparso di recente sul Nanga Parbat insieme al suo compagno inglese di cordata, per due degli oltre duemila partecipanti e’ stata necessaria l’assistenza sanitaria.

Sul posto, vista l’ampia partecipazione prevista, erano gia’ presenti delle squadre di terra delle stazioni del Soccorso Alpino di Roma e provincia e di Latina che sono prontamente intervenute per entrambi i casi: una signora infortunatasi alla caviglia durante la discesa e trasportata dagli operatori del Soccorso Alpino con la barella portantina fino all’ambulanza presente all’inizio del sentiero e un’altra signora che – anche in questo caso durante la discesa – si e’ procurata una distorsione del ginocchio sinistro. In quest’ultimo caso e’ stato necessario – subito dopo la stabilizzazione sanitaria effettuata dagli operatori del Soccorso Alpino – l’intervento dell’eliambulanza del 118 della Regione Lazio con a bordo il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino che ha provveduto al recupero dell’infortunata tramite verricello.
Sempre tramite eliambulanza e con il verricello e’ stata recuperata dal tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino un’escursionista di 70 anni che nel primo pomeriggio di sabato e’ caduta durante un’escursione sul Monte delle Fate, al confine delle province di Frosinone e Latina. La donna a causa della caduta ha riportato un trauma facciale.

È SUCCESSO OGGI...