Infernetto, incendio doloso all’archivio delle concessioni balneari

Le fiamme nella notte: l'obiettivo sarebbe stato incendiare alcune pratiche sugli stabilimenti del litorale

0
395
furto ombrelloni ostia

Un incendio doloso ha distrutto questa notte un ufficio di Infernetto in cui hanno sede fascicoli delle concessioni per gli stabilimenti balneari di Ostia. Si tratta in particolare della sede dell’Uoal (Unità organizzativa ambiente e litorale), in via Martin Pescatore all’Infernetto.

CARTA E PLASTICA – L’incendio sarebbe stato appiccato con carta e plastica e avrebbe coinvolto un edificio a un piano. Secondo gli investigatori le fiamme avrebbero puntato a distruggere alcune pratiche riguardanti le concessioni della spiagge comunali del X Municipio. Dopo i fatti e i primi rilievi il palazzo è stato presidiato dalle forze dell’ordine. Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente del Municipio X Andrea Tassone. “Di qualsiasi matrice si tratti, questa amministrazione non si lascia intimidire.

FALDONI DI ARCHIVIO – L’incendio doloso che ieri notte ha distrutto parte dei faldoni che contenevano pratiche amministrative sulle spiagge comunali è un fatto inquietante, alla luce soprattutto dell’attenzione che la Procura di Roma presta al nostro territorio. Il rogo è divampato in uno degli edifici della Unità organizzativa ambiente e litorale, in via Martin Pescatore, località Pantano, alle porte dell’Infernetto. Confidiamo nel prezioso lavoro delle Forze dell’ordine e sappiamo che la Procura di Roma non ci lascerà soli”.

[form_mailup5q]

È SUCCESSO OGGI...