Ostia, è allarme furti d’auto: tre persone in manette

Intorno alle 22.30 di ieri sera, un passante ha notato alcuni uomini che, in una via limitrofa alla stazione Metro Lido Centro, stavano armeggiando su di un veicolo in sosta

0
371

E’ allarme furti d’auto a Ostia. Tre polacchi di 50, 36 e 32 anni, sono stati arrestati nella tarda serata di ieri dai carabinieri nell’ambito della nota operazione “strade sicure”, con l’accusa di tentato furto su autovettura.

MALVIVENTI BLOCCATI – Intorno alle 22.30, un passante ha notato tre uomini che, in una via limitrofa alla stazione Metro Lido Centro, stavano armeggiando su di un’auto in sosta e immediatamente ha avvertito i carabinieri, i quali aggirando l’isolato hanno sorpreso i tre uomini vicino all’autovettura: vistisi scoperti hanno tentato la fuga, ma immediatamente sono stati bloccati e arrestati. Purtroppo non è il primo caso in zona e soprattutto su tutto il litorale sono molte, negli ultimi tempi, le denunce dei cittadini circa i furti d’auto. I “topi d’auto” sono sempre in agguato.

I tre polacchi saranno accompagnati al Tribunale di Roma per il rito direttissimo. Questa mattina, inoltre, un clochard è stato trovato morto in strada a Roma, a Salita di San Gregorio, al Celio, vicino a una sede della Caritas.

COLPITO IN TESTA – L’uomo è stato ucciso, colpito alla testa con un pesante oggetto.

L’ALLARME – A dare l’allarme, intorno alle 7, è stato un passante. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato Celio. Dopo i primi accertamenti, un senza fissa dimora romeno di 31 anni è stato fermato dalla polizia. Secondo quanto si è appreso, l’uomo è stato bloccato nei pressi del luogo del ritrovamento della vittima. Gli investigatori stanno indagando per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Ancora non è stata ritrovata l’arma del delitto. Il fermato sarà sottoposto all’alcol-test.

L’IPOTESI – L’omicidio sarebbe scaturito dopo una lite tra i due.

ALTRO CADAVERE – E una donna, invece, è morta in un rogo divampato la scorsa notte nel suo appartamento, in uno stabile in via Empoli, a Corviale.

LA VITTIMA È UN’ITALIANA – La vittima, una 65enne italiana, è deceduta per asfissia.

SUL POSTO I VIGILI DEL FUOCO – Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco. Sono in corso accertamenti per capire l’origine dell’incendio.

[form_mailup5q lista=”ostia”]

È SUCCESSO OGGI...