Sciopero, sarà un venerdì nero: a rischio metro, bus e Cotral

Ecco tutte le info e gli orari utili

1
575

Venerdì, dalle 9 alle 17, sciopero generale nazionale del trasporto pubblico, indetto dalle sigle Filt Cgil, Uiltrasporti, Orsa tpl, Ugl autoferrotranvieri. Durante le 8 ore di agitazione a Roma sarà a rischio l’intera rete di trasporto Atac, in particolare le corse di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Civita-Viterbo. Inoltre, dalle 9 alle 13, sciopero di 4 ore, dalle sigle sindacali Ugl autoferrotranvieri e Faisa Cisal. Nella stessa giornata l’agitazione di 8 ore, sempre dalle 9 alle 17, indetta dalle sigle sindacali Filt Cgil, Uiltrasporti, Ugl autoferrotranvieri in Roma Tpl, che gestisce alcuni collegamenti bus della periferia. Inoltre nella stessa giornata, sempre in Roma Tpl, è stato indetto uno sciopero di 4 ore, dalle 9 alle 13, dalla sigla Ugl.

TRENI – Ferrovie dello Stato italiane ha comunicato che i sindacati Filt Cgil, Uiltrasporti, Ugl trasporti e Orsa, in adesione allo sciopero generale di tutte le categorie indetto dalle proprie segreterie generali, hanno proclamato uno sciopero del personale addetto alla circolazione dei treni e delle navi traghetto dalle 9 alle 17 di venerdì.

COTRAL – Anche la Cotral spa ha reso noto che le segreterie nazionali, provinciali e regionali di Filt Cgil, Uiltrasporti, Ugl e Orsa per tutti gli impianti della Cotral hanno indetto per venerdì uno sciopero dalle 9 alle 17. Tutti i servizi automobilistici extraurbani resteranno fermi dalle 9 alle 17. Le vetture provenienti dai vari capolinea, una volta giunte a destinazione, qualora dovessero effettuare altre corse nell’orario di sciopero, 9-17, rientreranno fuori servizio nel deposito di appartenenza, compresi i turni a nastro con sosta libera nell’arco dell’orario di sciopero. Il personale di movimento, quindi, si asterrà dalle prestazioni lavorative dalle 9 alle 17 con rientrata delle autovetture nel deposito di appartenenza. Tutti i lavoratori dei servizi interni (operai e impiegati) sciopereranno per l”intero turno. Per tutti i lavoratori degli uffici, degli impianti fissi, per il personale della trazione a turno fisso e per tutto il personale non indicato, lo sciopero avverra” per l”intero turno. Per tutto il personale addetto alla verifica e alle biglietterie, sciopereranno con le stesse modalita” dell”esercizio. Sono esclusi dallo sciopero portieri, guardiani, addetti ai centralini telefonici. Allo sciopero ha aderito anche il comparto Igiene ambientale Fp Cgil, Uiltrasporti, Fiadel e Ugl.

VENERDÌ NERO – L’astensione, prevista per l’intera giornata di venerdì, interessa anche i dipendenti di Ama spa.

SERVIZI MINIMI – In attuazione di quanto prescritto dalla legge 146/90 e dai relativi accordi sottoscritti con le organizzazioni sindacali, Ama “ha predisposto le procedure tese ad assicurare durante lo sciopero servizi minimi essenziali e prestazioni indispensabili: pronto intervento a ciclo continuo; incenerimento rifiuti ospedalieri; pulizia mercati; raccolta rifiuti prodotti da case di cura, ospedali, caserme, comunià recupero tossicodipendenti, ecc.; pulizia – compreso lo svuotamento dei cestini – di alcune aree di particolare interesse turistico-artistico del Centro storico”.

INTERVENTI DI EMERGENZA – “Per interventi di emergenza, è attiva 24 ore su 24 la centrale operativa: telefono 0651693339/3340/3341″. Saranno interessati dallo sciopero, con le stesse modalià, anche gli operatori Ama del comparto settore Funerario. Anche in questo caso, saranno comunque attivati i servizi minimi essenziali. Il servizio riprenderà regolarmente dal primo turno di sabato.

[form_mailup5q lista=”mobiliti†à]

È SUCCESSO OGGI...