Bastonate alla moglie incinta e al vicino di casa: orrore vicino Roma

0
508

I Carabinieri della Stazione di Fiano Romano hanno arrestato due cittadini italiani con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, nei confronti delle rispettive compagne. Nel primo caso, i militari, allertati da una chiamata al NUE 112, sono intervenuti in una abitazione di via Terracini, ove hanno bloccato un 39enne del posto, già noto alle forze dell’ordine, mentre continuava ad inveire contro la compagna, dopo averla percorsa con un bastone alla presenza del figlio minore di 3 mesi. Nella circostanza, l’uomo, in evidente stato di alterazione psicofisica, aveva malmenato anche un vicino di casa, intervenuto in difesa della donna. Alla signora, trasportata presso l’ospedale “Villa S. Pietro” di Roma, veniva riscontrato un trauma facciale ed emitorace con una prognosi di 10 giorni, oltre ad essere in stato di gravidanza, mentre al vicino di casa, trasportato all’ospedale “SS. Gonfalone” di Monterotondo, veniva riscontrata la frattura del setto nasale. L’uomo è stato condotto in caserma ed arrestato, per poi essere tradotto in regime dei domiciliari presso la sua abitazione, mentre la donna è stata accompagnata presso l’abitazione di parenti. Nell’ambito delle medesime attività di tutela delle vittime vulnerabili dai reati di violenza di genere, i Carabinieri di Fiano Romano hanno arrestato in esecuzione di un’ordinanza cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Rieti, un 30enne del posto per ripetute violazioni dell’obbligo di avvicinarsi alla compagna, che lo aveva precedentemente denunciato per maltrattamenti ed aggressioni. Entrambi gli arrestati sono stati posti a disposizione dell’A.G. reatina.

(foto d’archivio)

È SUCCESSO OGGI...