Roma, chiedeva 50mila euro per non svelare una “relazione segreta”

Minacciava un commerciante di rendere pubblici dettagli di una lovestory: arrestato un albanese

0
548

I Carabinieri della Stazione di Roma Centocelle hanno arrestato un uomo di 45 anni, di origini albanesi, che si è finto il marito di una donna con la quale un commerciante romano di 31 anni aveva avuto una relazione e ha cercato di estorcere a quest’ultimo 50mila euro.

LE MINACCE – Lo straniero ha cominciato a minacciare di rendere noti i dettagli di una relazione che l’uomo aveva avuto in passato con una ragazza, della quale si fingeva marito, chiedendo una grande cifra per il silenzio. L’aguzzino, presentatosi sotto falso nome, trincerandosi dietro l’appartenenza ad un pericoloso gruppo criminale albanese, gli aveva intimato di pagare minacciandolo di morte. Sebbene single e tranquillo di non dover nulla temere, ma esasperato dai continui pedinamenti e per evitare eventuali azioni pericolose da parte del 45enne, il commerciante romano ha deciso di denunciare tutto ai Carabinieri.

IL BLITZ – Lo scorso pomeriggio, in Piazza San Felice da Cantalice, nel quartiere di Centocelle, la vittima si è presentata all’appuntamento prefissato con il suo aguzzino per la consegna di parte dei soldi richiesti, ma ad attendere il malintenzionato c’erano anche i Carabinieri che dopo la consegna del denaro lo hanno subito bloccato ed arrestato. Il denaro è stato restituito alla vittima mentre l’estorsore è stato giudicato con rito direttissimo, dove l’arresto è stato convalidato ed è stata disposta la sua custodia cautelare in carcere a Rebibbia in attesa del processo.

È SUCCESSO OGGI...