Stadio Roma: il processo a Lanzalone slitta a luglio

0
161

Slitta a luglio il processo che vede imputato l’ex presidente di Acea, Luca Lanzalone, accusato di corruzione e traffico di influenze nell’ambito del filone principale dell’inchiesta sul nuovo stadio della Roma.
Il tribunale ha affidato questa mattina una perizia su decine di intercettazioni, sia telefoniche che ambientali, che ora dovranno essere trascritte. Il perito ha chiesto almeno sessanta giorni di tempo per completare le operazioni. Per Lanzalone, sottoposto alla misura di divieto di dimora nella Capitale, la Procura di Roma ha ottenuto il giudizio immediato, rito che permette di saltare l’udienza preliminare davanti al gup. Nel procedimento risulta imputato, per gli stessi reati, anche il commissario straordinario dell’ente previdenziale dei dipendenti del comune di Roma, Fabio Serini.

È SUCCESSO OGGI...