Ignazio Marino: «Non accetto critiche da chi ha distrutto il Pd»

0
77

Renzi e Orfini? “Il primo ha distrutto il Pd, lacerato il centrosinistra e consegnato il Paese alla destra, sovranista e populista. Il secondo ha perso miseramente le elezioni a Roma. Che vuole commentare? Sarebbe come sparare sulla Croce Rossa”. Cosi’ l’ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, replica intervistato da Messaggero e Stampa, agli ex vertici del Pd, che all’indomani della sua assoluzione, hanno affermato che cadde non per gli scontrini ma perche’ non adeguato a quel ruolo.
Alla Stampa Marino afferma che Renzi “su Roma era mal consigliato” e “non sapeva, e non sa nulla della Capitale”.
Secondo Marino, “poteva essere di aiuto, non lo ha fatto. Ha preferito ascoltare Orfini e compagnia che poi hanno perso le elezioni”.
Di Zingaretti, l’ex sindaco di Roma dice: “Certamente non ricordo un suo sostegno al momento in cui il Pd decise di andare da un notaio per far cadere la Giunta”. Al quotidiano romano aggiunge: “Nicola Zingaretti ha fatto Nicola Zingaretti, lui non sostiene, non attacca – dice -. Sta in equilibrio. Io non sono cosi’, ma capisco che il suo modo di agire possa risultare piu’ efficace nel sistema politico italiano”.
Quanto al Movimento 5 Stelle, dice: “Io non ho risentimento, sono deluso e amareggiato per la malafede e la disonesta’ intellettuale dei grillini”. Alla domanda come vede Roma, risponde: “Mi pare che i romani e le romane la vedano male, non solo sporca e piena di buche, ma disgregata, decadente, senza prospettiva, violenta. Di questo la sindaca ha la piena responsabilita’ politica”.

È SUCCESSO OGGI...