Pd, anche Damiano ritira la candidatura: «Sosterrò Zingaretti»

0
137

“Ho scelto di sostenere Nicola Zingaretti”. Lo annuncia a Repubblica, l’ex ministro Cesare Damiano, che era candidato alla segreteria del Pd. “Faccio un passo indietro di responsabilità e anche una scelta di unità – spiega -. La mia area, quella dei laburisti dem, vuole mettere a disposizione della battaglia congressuale l’attenzione allo sviluppo, al lavoro, allo stato sociale, all’eguaglianza”. “Ho discusso con Nicola in modo approfondito e convenuto sul fatto che in questo momento sia necessaria una convergenza – dice Damiano -. Che deve mettere da parte la spinta individuale e privilegiare un lavoro di squadra. Mi convince la proposta di Zingaretti che contiene l’idea di discontinuità, la necessità di ricostruire un partito dalle fondamenta. Un partito inclusivo, aperto all’esterno”. Aperto ad un’alleanza con i 5Stelle? “No, no, no – risponde – Basta con questa falsa polemica. Voler riconquistare i nostri elettori passati con i 5Stelle non vuol dire affatto allearsi con Di Maio. E’ esattamente il contrario. La mia scelta di sostenere Zingaretti – aggiunge Damiano – significa anche battermi contro nuove lacerazioni. Indebolendo il Pd, si contribuisce a rendere ininfluente il ruolo della sinistra nel nostro paese e in Europa”. “Calenda propone di fermare il congresso? Impossibile. Non so se Renzi abbia già deciso di andarsene, certo non fa nulla per smentirlo”, conclude l’esponente del Pd.

È SUCCESSO OGGI...