Rifiuti, da Regione Lazio piano in 5 mosse per ridurre l’uso della plastica

0
285

Un piano in cinque mosse per ridurre progressivamente l’uso della plastica e stimolarne il riciclo e la rigenerazione nel Lazio. Lo hanno presentato oggi il Governatore Nicola Zingaretti e l’assessore ai Rifiuti Massimiliano Valeriani durante una conferenza stampa all’Ondina Generali, il nuovo spazio sul Tevere recentemente restituito alla città.

Lazio Plastic Free‘ rende il Lazio la prima regione in Italia ad aver avviato un programma articolato per il contrasto all’uso della plastica, e punta a cinque obbiettivi: Riduzione, Recupero, Riciclo, Rigenerazine e Riuso. Questi saranno perseguiti tramite accordi con la grande distribuzione e con gli ospedali per la riduzione del packaging (che saranno sottoscritti entro la fine del 2018); l’istituzione del “Premio Comune Plastic Free” da assegnare all’Ente locale più virtuoso sulla limitazione dell’uso della plastica e sull’applicazione delle buone pratiche (si prevede di assegnare per la prima volta il premio già all’inizio del 2019);

il protocollo di intesa già sottoscritto la scorsa settimana con Corepla e Arpa Lazio per favorire il recupero e il riciclo della plastica in mare; un accordo per l’installazione di ecocompattatori nei punti vendita della grande distribuzione (che potrà essere siglato entro la fine del 2018); agevolazioni/penalità per Comuni e imprese sulla produzione di rifiuti in plastica. La delibera di Giunta prevede anche l’istituzione della figura del Green Manager (il primo corso iniziera’ a settembre di quest’anno), che favorira’ la corretta gestione del ciclo dei rifiuti negli Enti Pubblici, negli ospedali, nelle scuole e nelle grandi aziende, oltre alla realizzazione di centri per il riuso. Un altro target quello di promuovere impianti per chiudere il ciclo dei rifiuti in plastica del Lazio e attraverso il Green Public Procurement favorire premialità su appalti e acquisti “plastic free” o in plastica riciclata. Sono previsti infine anche azioni di sostegno delle campagne di sensibilizzazione ed educazione ambientale nei Comuni e nelle scuole del territorio regionale al fine di promuovere il consumo consapevole e la corretta gestione dei rifiuti (che partiranno con l’inizio del nuovo anno scolastico).

Fonte Dire

È SUCCESSO OGGI...