Pisana, Buschini eletto nuovo presidente dell’aula

    0
    171

    Mauro Buschini e’ il nuovo presidente del Consiglio regionale del Lazio. L’Assemblea regionale lo ha eletto al quarto scrutinio (dove era sufficiente la maggioranza assoluta dei 51 consiglieri) con 26 voti. Si incrina il patto d’Aula stretto nella scorsa estate che, oltre ai 25 consiglieri di centrosinistra, coinvolgeva anche Giuseppe Cangemi, uno dei due vicepresidenti del Consiglio eletto nella lista di Forza Italia prima di passare al gruppo Misto, ed Enrico Cavallari, eletto nella lista delle Lega prima di passare anche lui al Misto.
    Infatti, con i 9 voti del M5S per il suo candidato di bandiera Devid Porrello e il centrodestra che e’ rimasto fuori dall’Aula anche nella quarta chiama, solo uno degli altri due voti restanti e’ andato a Buschini mentre l’altra scheda e’ risultata nulla.
    Capogruppo uscente dei dem alla Pisana (il suo posto sara’ preso da Marco Vincenzi), con un passato da assessore regionale all’Ambiente, ai Rifiuti e ai Rapporti con l’Aula nella seconda parte della scorsa legislatura, Buschini (nato in Ciociaria ad Alatri), succede a Daniele Leodori, che diventera’ vicepresidente della Regione con, tra l’altro, la delega ai Rapporti con l’Aula.
    Dopo sette anni, un esponente politico della Ciociaria torna a guidare la Pisana: l’ultimo fu Mario Abruzzese, nella IX
    legislatura, con Renata Polverini presidente di Regione a capo della colazione di centrodestra.

    “Ancora una volta la maggioranza in Regione Lazio ha avuto bisogno del voto da parte di chi, nel centrodestra, ha tradito il mandato elettorale. Abbiamo invitato i nostri consiglieri a uscire dall’aula in occasione della votazione del nuovo presidente del Consiglio regionale. E’ un fatto di trasparenza. Questa legislatura e’ iniziata con una grande confusione politica. Si sono create in aula maggioranze innaturali a causa del mancato rispetto del mandato elettorale di alcuni consiglieri del centrodestra che hanno scelto, a piu’ riprese, di sostenere il Pd di Zingaretti”. Lo dichiara il leader di Energie Per l’Italia nonche’ portavoce del centrodestra alla Pisana, Stefano Parisi, a margine della votazione per il nuovo presidente del Consiglio regionale.
    “L’uscita dall’aula non e’ un disimpegno- prosegue- ma rappresenta la necessita’ da parte nostra di fare chiarezza e di dare piena responsabilita’ politica a chi in questa legislatura sta sostenendo questa maggioranza pur essendo stato eletto con i voti degli elettori di centrodestra”.

    «L’elezione a Presidente del Consiglio Regionale del Lazio di Mauro Buschini – afferma Daniele Ognibene, Capogruppo LeU in Consiglio regionale del Lazio – è un chiaro messaggio di continuità del buon lavoro sin qui fatto dal Consiglio regionale».

    «Oggi alla votazione era presente, oltre al nostro Presidente Nicola Zingaretti, anche la Giunta con moltissimi assessori. Questo è il segnale chiaro e democratico che nel Lazio esiste una solida maggioranza, costruita giorno dopo giorno con  “il Governo del Fare”. Un ringraziamento va – continua Ognibene – a Daniele Leodori che ha saputo gestire da Presidente ogni atto dei lavori del nostro Consiglio ed un in bocca al lupo lo voglio fare a Massimiliano Smeriglio, candidato alle elezioni europee che rappresenta il modello di Piazza Grande che ci ha visti coinvolti dal primo momento».

    È SUCCESSO OGGI...