Ss Lazio, Pioli vuole l’Europa. Contro il Toro spazio a F. Anderson

Biancocelesti che non battono i granata all'Olimpico dal 2007. Il brasiliano in campo dall'inizio

0
331

“Ci stiamo costruendo il nostro futuro, il percorso è lungo ed è difficile decifrare il futuro. Ci sono tante squadre che lotteranno, ma noi siamo una di queste. Noi abbiamo l’obiettivo chiaro in testa, quello di riportare la Lazio in Europa. Non parliamo di Champions. Siamo ancora all’inizio, abbiamo voglia di fare bene”. Stefano Pioli ha le idee chiare, vuole riportare la sua squadra nella zona europea e non intende fermarsi.

L’INFERMERIA PIENA – Dopo le tre vittorie consecutive, i capitolini ospitano all’Olimpico il Torino reduce dal successo in Europa League. Biancocelesti che arrivano alla sfida con l’infermeria piena. Oltre a Gentiletti e a Keita, la tonsillite ha messo ko anche Stefano Mauri. Pioli sarà costretto a ridisegnare l’undici titolare visto che anche Antonio Candreva è stato vittima di una brutta influenza che lo ha fermato tra mercoledì e giovedì. L’esterno di Tor de’Cenci così come Lulic, con il bosniaco alle prese con una contusione al ginocchio, stringeranno i denti e dovrebbero partire dall’inizio.

LA FORMAZIONE DELLA SS LAZIO – Formazione confermata con Marchetti in porta, Cavanda e Radu terzini e De Vrij e Cana difensori centrali. Linea mediana immutata con Parolo, Biglia e Lulic. In attacco, Djordjevic proverà ad andare in rete per la quarta sfida consecutive e sarà supportato da Candreva e Felipe Anderson. Altra chance per l’ex Santos, convocato questa settimana per l’Under 21 del Brasile, che in questa prima fase ha mostrato più ombre che luci. Pioli crede molto in lui e domani lo rischierà dal primo minuto. Resta in preallarme anche Onazi che potrebbe partire dal primo minuto con l’avanzamento di Lulic sulla linea degli attaccanti con uno tra Felipe e Candreva inizialmente in panchina. Sarà fondamentale anche la rifinitura di domani mattina in cui il mister saggerà la resistenza dell’esterno della Nazionale di Conte.

GRANATA IMBATTUTI DAL 2007 – Lazio che sarà chiamata anche ad invertire i numeri che non la vedono battere il Torino in casa dal lontano 2007, doppietta di Pandev. Mauri e compagni da allora hanno inanellato ben 4 pareggi, l’ultimo dei quali nella passata stagione quando la gara si chiuse sul 3-3 e che chiuse le porte dell’Europa League alla compagine di Reja.

[form_mailup5q lista=”ss lazio”]

È SUCCESSO OGGI...