Ss Lazio, Inzaghi: “Possiamo giocarcela”. Rebus e ballottaggi in vista del Napoli, chance Nani

LE PROBABILI FORMAZIONI – Torna Parolo, ma il mister piacentino ha tanti dubbi. Confermato il 3-5-2, tutto dipenderà dalle condizioni di de Vrij. Il portoghese verso la prima convocazione con la maglia biancoceleste

0
658
Simone Inzaghi (Foto Pizzi)
Simone Inzaghi (Foto Pizzi)

“Faremo la nostra gara, dovremo essere attenti, hanno campioni in ogni settore del campo. Serve il piglio giusto, non ci possiamo permettere una partita sotto ritmo”. Simone Inzaghi carica i suoi in vista del match infrasettimanale contro il Napoli.

Una sfida intensa e che arriva in un momento d’oro per le aquile. Tre vittorie in una settimana e un quarto posto in solitaria in classifica che al momento premia le mosse dell’allenatore. Duttilità, imprevedibilità e turnover studiato sono le armi in più di questa Lazio oltre, ovviamente, a un Ciro Immobile in uno stato di grazia che trasforma in gol ogni palla che tocca. Domenica un altro duro test per i capitolini che ospiteranno gli uomini di Sarri che arrivano dal 6-0 rifilato al Benevento e sono in testa a punteggio pieno.

Biancocelesti che non battono i vesuviani in campionato all’Olimpico dal 2012 e che hanno messo insieme appena sei punti nelle ultime dieci sfide contro i 21 dei vesuviani. Il mister piacentino è intenzionato a confermare il 3-5-2 che tanto ha fatto bene in questo avvio di stagione. Strakosha difenderà i pali, mentre in difesa l’unico certo della maglia è Stefan Radu. Stefan de Vrij dovrebbe recuperare dopo l’indurimento al flessore accusato con il Genoa. L’olandese dovrebbe partire dal primo minuto per riposare magari domenica a Verona.

A completare i tre è ballottaggio tra Bastos e Basta, con il serbo che potrebbe spuntarla e partire più arretrato per fronteggiare le velocità di Insigne. Sulla linea mediana Marusic è favorito per la corsia di destra (anche se c’è la possibilità che Bastos venga preferito dietro con Basta che avanzerebbe come esterno a tutta fascia. Sulla corsia esterna confermato capitan Lulic.

Al centro tornerà Parolo dal primo minuto al posto di Murgia, mentre Lucas Leiva e Milinkovic Savic sono confermati dopo le buone prove. Il brasiliano potrebbe anche arretrare come centrale se de Vrij dovesse alzare bandiera bianca. Fondamentale sarà la rifinitura di domani mattina per sciogliere tutti i dubbi.

In avanti confermati Luis Alberto e Immobile, con lo spagnolo definito irrinunciabile dal mister emiliano. In caso di forfait di de Vrij, con l’arretramento di Lucas Leiva anche l’iberico si sposterebbe in cabina di regia con Caicedo che affiancherebbe Ciro in attacco.  Potrebbe esserci anche la prima di Luis Nani all’Olimpico. Il portoghese si è allenato in questi ultimi giorni in gruppo e potrebbe essere convocato per il match con i partenopei. C’è curiosità intorno al lusitano e i tifosi sperano presto di vederlo correre con l’aquila sul petto. Il momento è sempre più vicino.

PROBABILI FORMAZIONI

LAZIO (3-5-2) – Strakosha; Basta (Bastos), de Vrij (Lucas Leiva), Radu; Marusic (Basta), Parolo, Lucas Leiva (Luis Alberto), Milinkovic Savic, Lulic; Luis Alberto (Caicedo), Immobile. All.: S. Inzaghi.

NAPOLI (4-3-3) – Reina; Hysaj, Raul Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All.: Sarri

Antoniomaria Pietoso

È SUCCESSO OGGI...