Patty Pravo in concerto all’Auditorium Parco della Musica

L'artista veneziana torna a Roma il 7 luglio, dopo cinque mesi dalla sua ultima apparizione nella capitale

0
1213

Una delle icone immortali della musica italiana torna a Roma cinque mesi dopo il suo ultimo concerto nella capitale. Patty Pravo si esibirà lunedì 7 luglio all’Auditorium Parco della Musica (aula Cavea), stessa cornice del live del 10 febbraio scorso, per l’iniziativa “Luglio suona bene”.

La cantante è partita per il “SulLa Luna Tour” il 19 aprile e sarà impegnata in giro per l’Italia fino ad agosto, con evento speciale conclusivo il 14 settembre a New York, negli Stati Uniti. Accompagnata dalla sua band – Roberto Procaccini (pianoforte, tastiere, programmazioni), Nicola Costa (chitarra elettrica e acustica), Gabriele Bolognesi (chitarra acustica, fiati, percussioni), Donald Renda (batteria), Edoardo Massimi (chitarre) e Adriano Lo Giudice (basso) – Patty Pravo non è in promozione di alcun nuovo disco, ma proporrà ai fan le sue più belle canzoni e le emozioni di una lunga carriera.

LE CANZONI DEL CONCERTO – Non mancheranno, nella scaletta dello show capitolino della “ragazza del Piper”, brani indimenticabili come “La bambola”, “Pensiero stupendo”, “Se perdo te” e “Pazza idea”, canzone che ha festeggiato i 40 anni. E ancora “Parole”, “La luna” (scritta per lei da Vasco Rossi), “Les étrangers” – la meravigliosa canzone frutto della collaborazione con Lucio Dalla – l’omaggio a Lou Reed con “I giardini di Kensington”, “E dimmi che non vuoi morire”, “Un senso”, “Nel giardino dell’amore”, “Unisono”, “Tutt’alpiù”, “Morire tra le viole”, e tanti altri ancora.

LE COLLABORAZIONI – Artista in costante mutamento, Nicoletta Strambelli mantiene quello sguardo disincantato sul mondo e sulla musica che da sempre è una sua costante, ma il colpo d’occhio sul pubblico dei suoi concerti è strabiliante: ci sono gli ex ragazzi del Piper, certo, ma anche i loro figli e i loro nipoti, perché da sempre i più grandi autori della musica italiana fanno a gara per regalarle le loro composizioni. All’inizio fu Paolo Conte, che le donò una canzone – “Tripoli 69” – che Patty rispolvererà per l’occasione. Poi arrivarono Mogol/Battisti (“Il Paradiso”), ma anche Gino Paoli, Francesco De Gregori (“Mercato dei fiori”), Antonello Venditti (“Le tue mani su di me”), Ivano Fossati (“Pensiero stupendo”), fino a Vasco Rossi e Gaetano Curreri di “Dimmi che non vuoi morire”. Ma ancora oggi, gli autori più giovani non resistono al suo incredibile fascino, se è vero che nel prossimo album di Patty, in uscita quest’anno, ci saranno canzoni di Giuliano Sangiorgi e di Ermal Meta, ex cantante della band pugliese “La fame di Camilla”.

 

Location: Auditorium Parco della Musica –Aula Cavea
Orario: 21.00
Data: lunedì 7 luglio 2014
Prezzo: da 30 a 40 euro
Indirizzo: viale Pietro de Coubertin 30, Roma
Info: 892982

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]

È SUCCESSO OGGI...