Santa Maria della Pietà, Zingaretti: «Con ok nostra delibera altra area cambia»

0
179

È stata approvata la delibera con cui si dà avvio al programma di riqualificazione e valorizzazione del comprensorio di Santa Maria della Pietà. Attraverso la stipula di un Protocollo tra la Regione Lazio, Roma Capitale, la Città metropolitana di Roma, il Municipio Roma XIV e la Asl Roma 1 tutti i soggetti si impegnano ad attuare il piano che, con uno stanziamento di 10 milioni di euro, consentirà di realizzare una prima serie di interventi a partire dall’importante riqualificazione del parco pubblico, che sarà così restituito ai cittadini, e la ristrutturazione di alcuni padiglioni del comprensorio. Il tutto con l’ok da parte del Comune di Roma.

La Giunta ha individuato nella Asl Roma 1 il soggetto attuatore del programma in qualità di proprietaria e di utilizzatrice di una vasta porzione del comprensorio. Si tratta di un progetto di riqualificazione urbanistica che impegna le parti a favorire gli interventi di recupero, riqualificazione e risanamento ambientale del comprensorio ex ospedale psichiatrico di Santa Maria della Pietà, previsti dal programma di valorizzazione approvato con d.g.r. 787/2016.

“Con questa delibera un’altra area della città di Roma cambia. Grazie all’ atto approvato oggi dalla Giunta regionale confermiamo il nostro impegno – spiega il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – per la riqualificazione di un quadrante molto popoloso della città. Dopo l’accordo raggiunto con il Comune di Roma, sono felice che a breve sarà possibile sottoscrivere con Roma Capitale, il Municipio competente, la Asl Roma 1 e la Città Metropolitana un accordo  che ci consentirà di mettere il sigillo a una operazione di straordinaria valorizzazione a cui la Regione Lazio tiene moltissimo, poiché costituisce un’ulteriore occasione di sviluppo e accrescimento delle potenzialità di questa parte del territorio di Roma”.  

È SUCCESSO OGGI...