Roma, si rompe scala mobile in metro. La procura avvia indagine, Raggi convoca i vertici Atac

0
124

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine in relazione all’incidente, che non ha provocato feriti, avvenuto questa mattina nella stazione della metropolitana Barberini dove e’ saltato un gradino di una scala mobile causandone il cedimento. L’indagine, al momento senza ipotesi di reato, e’ stato affidato dal procuratore aggiunto Nunzia D’Elia e al sostituto Francesco Dall’Olio, gia’ titolari del procedimento sull’incidente avvenuto il 23 ottobre nella stazione Repubblica dove il collasso di una scala mobile causo’ il ferimento di alcuni tifosi del Cska di Mosca a Roma per l’incontro di Champions League. Per quest’ultima indagine i magistrati di piazzale Clodio sono in attesa dei risultati di una consulenza tecnica che e’ stata affidata ad una societa’ specializzata che ha proceduto alla rimozione della scala per verificare cosa sia avvenuto al di sotto della struttura.

La sindaca Virginia Raggi ha convocato, a quanto si apprende, l’assessore alla Mobilita’ di Roma Linda Meleo e il presidente di Atac, Paolo Simioni, dopo la rottura della scala mobile di questa mattina nella stazione Barberini. Secondo quanto si apprende, ha convocato il presidente di Atac Paolo Simioni e l’assessore alla Mobilita’ Linda Meleo per una relazione su quanto accaduto. La Raggi starebbe valutando il ritiro dell’affidamento della manutenzione delle scale mobili alla ditta che attualmente la gestisce, visti i ripetuti guasti degli ultimi mesi e i problemi legati ai lavori di ripristino dell’impianto che ha ceduto ad ottobre scorso nella stazione Repubblica, chiusa ormai da 5 mesi, circostanza che ha causato le proteste dei commercianti del centro storico.

È SUCCESSO OGGI...