Festa del Cinema di Roma, si parte con Truth di Vanderbilt

Dal 16 al 24 ottobre all’Auditorium Parco della Musica

0
496

Prende il via venerdì 16 ottobre la decima edizione della Festa del Cinema di Roma, diretta da Antonio Monda, prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma e presieduta da Piera Detassis. Si parte alle 19.30 alla Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica con la presentazione del film di apertura, Truth di James Vanderbilt. L’opera prima dello sceneggiatore statunitense, celebre per aver collaborato a The Amazing Spider-Man 1 e 2 di Marc Webb e Zodiac di David Fincher, è un film che attinge al repertorio del thriller politico e giornalistico (alla stregua di All the President’s Men eThe Insider), interpretato dai premi Oscar Cate Blanchett e Robert Redford. La pellicola si ispira al libro “Truth and Duty: The Press, the President and the Privilege of Power” scritto dalla giornalista e produttrice televisiva Mary Mapes (interpretata da Cate Blanchett) che per anni ha lavorato alla trasmissione della CBS “60 minutes”, al fianco del noto anchorman Dan Rather (Robert Redford). Il film narra le vicende che hanno portato al controverso caso, noto come “Rathergate”, sui presunti favoritismi ricevuti da George W. Bush per andare alla Guardia Nazionale anziché in Vietnam. Una storia non confermata che, emersa nel 2004, a due mesi dalle elezioni presidenziali americane, ha poi provocato le dimissioni di Rather e il licenziamento di Mapes, portando tutta la CBS News ad un passo dal collasso.

INCONTRI RAVVICINATI – Alle ore 17.30, invece, la manifestazione ospita, nella Sala Sinopoli, il primo degli “Incontri ravvicinati” con protagonisti Joel Coen e Frances McDormand, marito e moglie, regista e attrice: i due si sono conosciuti nel 1984 sul set di Blood Simple – Sangue facile, l’esordio cinematografico di Joel e del fratello Ethan. In trent’anni di matrimonio hanno lavorato spesso insieme in film come Arizona Junior, Fargo, L’uomo che non c’era e Burn After Reading. Coen e McDormand approfondiranno il tema del rapporto sul set tra moglie e marito, ripercorrendo la storia di altre celebri coppie della storia del cinema.

IL RICORDO DI INGRID BERGMAN – Questa prima giornata della Festa del Cinema è dedicata al ricordo di Ingrid Bergman: per i cento anni dalla nascita, la figlia Isabella Rossellini incontra il pubblico alle ore 17 presso il Teatro Studio Gianni Borgna e presenta un piccolo gioiello che vede protagonista l’indimenticabile diva svedese: l’episodio da lei interpretato, diretto da Rossellini, del film collettivo Siamo donne. Alle ore 21 al MAXXI, Isabella Rossellini propone inoltre agli spettatori il film del regista Jody Shapiro, di cui è interprete e autrice, Isabella Rossellini’s Green Porno Live!.

LE RETROSPETTIVE – Ma questa decima Festa del Cinema dedica anche particolare attenzione alle retrospettive, curate da Mario Sesti, coordinatore artistico del comitato di selezione. Due gli appuntamenti con “Viaggio nel mondo Pixar”: alle ore 15 al Teatro Studio Gianni Borgna l’ultimo capolavoro del team creativo che ha ridefinito i confini dei film d’animazione, Inside Out di Pete Docter, preceduto dal corto Lava di James Ford Murphy. Alle ore 17, la Mazda Cinema Hall ospita la proiezione in 3D del primo film targato Pixar, Toy Story di John Lasseter, e del corto dello stesso autore, Tin Toy. Tre i film in programma al Cinema Trevi per la retrospettiva dedicata ad Antonio Pietrangeli, a cura di Istituto Luce Cinecittà e Centro Sperimentale di Cinematografia/Cineteca Nazionale: alle ore 17 parte la proiezione de Il sole negli occhi, alle ore 19 Lo scapolo, alle ore 21 Souvenir d’Italie.

RIFLESSI – Al MAXXI alle ore 18, per la linea di programma Riflessi, si tiene la proiezione di Watatu di Nick Reding, film keniota realizzato da una compagnia specializzata nel rappresentare i conflitti tribali e religiosi nel Paese. Alle ore 16 spazio alla proiezione del corto Mediterraneo la nostra frontiera liquida di Gabriella Guido e Rosalba Ferba, frammenti di storie e di vite raccolte dal fotografo Massimo Sestini durante una delle ultime missioni di Mare Nostrum nel canale di Sicilia. Segue una conversazione con lo scrittore Erri De Luca, Rosalba Ferba, Massimo Sestini.

I FILM DELLA NOSTRA VITA – Alle ore 17.30 presso la Casa del Cinema, per la linea di programma “I film della nostra vita”, Giovanna Fulvi, membro del comitato di selezione della Festa del Cinema, presenta al pubblico A Brighter Summer Day di Edward Yang, uno dei più importanti autori della nouvelle vague taiwanese, forse il meno conosciuto in Italia.

ALICE NELLA CITTÀ – Il programma di Alice nella città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema, prevede quattro appuntamenti: alle ore 9.30, presso la Mazda Cinema Hall, The Wolfpack di Crystal Moselle, proiettato inoltre alle ore 20.30 presso il Cinema Avorio, una delle sale storiche della Capitale, chiusa nel 2009, riaperta temporaneamente grazie alla stretta collaborazione tra Alice nella città e la proprietà del cinema. Alle ore 11 (Sala Sinopoli) è la volta di The Big Day di Pascal Plisson, mentre alle 22.30 presso il Cinema Avorio si presenta la pellicola Street Opera di Haider Rashid.

MIA – Dal 16 al 20 ottobre 2015, durante la Festa del Cinema, si tiene anche la prima edizione di MIA, Mercato Internazionale dell’Audivisivo, diretta da Lucia Milazzotto. Cinema, tv series, documentari, videogiochi: per la prima volta in Italia, un Mercato si occupa di tutti i segmenti del prodotto audiovisivo, offrendo ai professionisti e agli operatori del settore proiezioni, dibattiti, conferenze, workshop, incontri di co-produzione internazionale.

 

[form_mailup5q lista=”eventi”]

È SUCCESSO OGGI...