Rai, Frizzi e Dalla Chiesa sprecati: La Posta del cuore chiude

Ad annunciarlo il sito tv.excite.it. Al loro posto la coppia formata da Ingrid Muccitelli e Tiberio Timperi

0
1009
Firzzi Dalla Chiesa

Noi l’avevamo accennato e ora il sito tv.excite.it lo conferma: La posta del cuore, causa ascolti bassissimi, chiuderà. «Il programma condotto da Fabrizio Frizzi e Rita Dalla Chiesa – si legge sempre su tv.excite – non tornerà in onda in autunno su Rai1. Il direttore Leone aveva annunciato la riconferma prima su Twitter e poi in occasione della presentazione dei palinsesti Rai aveva aggiunto che il prodotto Magnolia avrebbe occupato il sabato pomeriggio». Ma a quanto pare non sarà così. Il bollettino di guerra degli ultimi giorni del programma sta in sostanza confermando un’altra Caporetto di Raiuno e del suo direttore Giancarlo Leone.

L’AUDITEL – Le cifre dell’Auditel parlano chiaro, stiamo sempre vicini al 11/12% di share e, dopo aver ronzato eccezionalmente su una punta del 15.15% di share (risultato comunque modesto considerando che stiamo parlando di un palinsesto favorevolissimo, privo della concorrenza della Barbara D’Urso) la linea dell’ascolto procede in picchiata. Dopo l’idea balzana di tirare fuori La macchina della verità dai magazzini polverosi della Rai, il direttore Leone aveva annunciato la grande novità televisiva: La posta del cuore, il programma che avrebbe dovuto sollevare le sorti di Raiuno, il progetto estivo che dopo il collaudo avrebbe dovuto sostituire altri contenitori invernali. Ma a quanto pare così non è stato. E ora cosa succederà? Sempre secondo tv.excite «Rai1 non ha scelto di lasciare campo libero a Verissimo e di puntare sulla coppia formata da Ingrid Muccitelli e Tiberio Timperi.

LA COPPIA – E’ così che si forma la coppia Frizzi/Dalla Chiesa. Su un progetto un po’ azzardato si rischiano due conduttori di talento. E adesso chi paga? Tutti i buchi d’auditel di Raiuno, con pesanti ricadute sulla pubblicità e sull’immagine della rete, a chi andranno conteggiati? Ai registi, agli autori, ai conduttori? Chi vivrà vedrà.

[form_mailup5q lista=”maledetta tv”]