Sanremo, pioggia di share per Carlo Conti. Il programma della terza serata

Le canzoni non "spaccano" e i look non colpiscono. Virginia Raffaele e gli ospiti i momenti più esaltanti

0
635
Sanremo Carlo Conti
Sanremo, Michielin al Dopofestival da Savino

Piace o no bisogna dire che il Festival di Sanremo alla fine se lo vedono sempre tutti, specie se poi i numeri sono questi: 10 milioni 748mila telespettatori e 49,91% di share nella seconda serata. Sfiorato ancora una volta il 50%, e senti senti «per trovare dati così alti bisogna tornare indietro con la memoria al 2005, quando il Festival (condotto da Paolo Bonolis) aveva fatto segnare il 52,80% di share nella seconda serata» recita un comunicato Rai. Insomma otto punti in più di share rispetto alla seconda serata dello scorso anno, Carlo Conti batte Carlo Conti.

SANREMO PROGRAMMA TERZA SERATA

E questa sera cosa riserverà il Festival? Partiamo dal grande ritorno sul palco dei Pooh in una reunion con Riccardo Fogli, ospite anche l’attore protagonista di Baciato dal sole Guglielmo Scilla, ma lo spazio più grande sarà dedicato alle 20 cover dei big in gara e alle quattro Nuove Proposte che si devono ancora esibire. Insomma vedremo i duetti tra Patty Pravo e Fred De Palma, Alessio Bernabei e Benji e Fede, Neffa con i Blubeaters. Tra i giovani invece in gara ci saranno: Miele con Mentre ti parlo contro Francesco Gabbani con Amen; l’altra sfida è tra Mahmood con Dimentica e Michael Leonardi con Rinascerai.

CARLO CONTI: BUONA ANCHE LA SECONDA

Partiamo intanto dagli abiti finalmente meravigliosi di Madalina Ghenea, qualcuno ha detto che sembrava Elsa di Frozen, ma diciamo che era l’ora tornare ad aspettare che qualcuno scendesse la scala con abiti da sogno. Ancora una conferma per Virginia Raffaele, che ieri sera si è messa nei panni di Carla Fracci: in una parola Divina. Garko si è sciolto un po’ ma ancora non convince del tutto, bellezza a parte, battute qua e là, l’intervista doppia con Nino Frassica, simpatica, ma soprattutto per un Frassica in versione special.

Toccante il momento in cui Frassica si è esibito emozionato con un pezzo “A mare si gioca”, sui bambini e sulle vittime dei naufragi degli immigrati. Strepitosi anche Eros Ramazzotti e il pianista Ezio Bosso – un talento immenso oltre la sua disabilità, un esempio di forza, coraggio e grande passione -, e poi la delicatezza di Ellie Goulding e Nicole Kidman. Sul palco anche una scuola della provincia di Torino, con due soli alunni e la maestra. Il Festival di Carlo Conti vince con questo mix di diversità in tutte le sue forme, portato sul palco di Sanremo con estrema delicatezza.

PENSIERI E PAROLE

Pensiero personale di quanto visto ieri sera. I look dei cantati non mi convincono, soprattutto quelli delle donne. Passi per Annalisa che ha scelto con coerenza il suo stile, Patty Pravo comunque elegante e particolare nello stesso tempo, onestamente boccerei il vestito bianco e nero di Dolcenera, quello un po’ troppo da scolaretta di Francesca Michielin. Esuberante, ma da lui e dalla sua band ci si aspetta questo, Elio e le storie tese.

Passando alla musica, beh, nulla da mettere sotto la lente di ingrandimento, a conferma che forse le cose migliori ci sono state la prima sera, che sono tutte canzoni carine, ma che per ora non spacca nessuna. Non impressionano Clementino, Alessio Bernabei e Scanu (eppure il testo è di Fabrizio Moro); un gradino più su Dolcenera, Patty Pravo, Michielin, Annalisa, Neffa ed Elio e le storie tese, questi ultimi sicuramente i più divertenti di tutti con il loro stile. Le uniche note che restano in testa per ora sono quelle degli Zero Assoluto, ma magari con il passar dei giorni avrò modo di ricredermi!!!

Tra le nuove proposte sicuramente Chiara Dello Iacovo al momento batte tutti, una voce non potente ma incisiva, un tocco di modernità nel testo e nella musica. Brava anche Cecile, ma forse il suo “Negra” era troppo forte per Sanremo. Meglio Ermal Meta (autore di testi per tanti cantanti) di Irama, ma Chiara per ora batte tutti!

COVER E DUETTI TERZA SERATA

Patty Pravo – Tutt’al più (Patty Pravo) con Fred De Palma
Clementino – Don Raffaè (De Andrè)
Dolcenera – Amore disperato (Nada)
Alessio Bernabei – A Mano a mano (Riccardo Cocciante) con Benji e Fede
Stadio – La sera dei miracoli (Lucio Dalla)
Annalisa – America (Gianna Nannini)
Neffa – O’ sarracino (Renato Carosone) con i Bluebeaters
Valerio Scanu – Io vivrò (senza te) (Lucio Battisti)
Noemi – Dedicato (Loredana Bertè)
Zero Assoluto – Goldrake (Actarus)
Giovanni Caccamo e Deborah Iurato – Amore senza fine (Pino Daniele)
Dear Jack – Un bacio a mezzanotte (Quartetto Cetra)
Bluvertigo – La lontananza (Domenico Modugno)
Lorenzo Fragola – La Donna Cannone (Francesco De Gregori)
Irene Fornaciari – Se perdo anche te (Gianni Morandi)
Enrico Ruggieri – A canzuncella (Alunni del Sole)
Francesca Michelin – Il mio canto libero (Lucio Battisti)
Rocco Hunt – Tu vuo’ fa l’americano (Renato Carosone)
Arisa – Cuore (Rita Pavone)
Elio e Le Storie Tese – Quinto ripensamento (colonna sonora La Febbre del Sabato Sera)

Foto Paolo Pizzi