Nino Benvenuti riceve la Cintura Celebrativa della sfida contro Griffith

Al Salone d'Onore del Coni in occasione del 50° anniversario del primo match tra i due grandi campioni per il titolo mondiale

0
562
Nino Benvenuti riceve un premio al Coni
Nino Benvenuti riceve un premio al Coni

Il 17 aprile è caduto il 50 anniversario del primo match tra Griffith e Nino Benvenuti, che valse al nostro Nino il titolo Mondiale WBC e WBA dei pesi medi. L’incontro, che si svolse a New York sul ring del Madison Square Garden e che vide Benvenuti trionfare con verdetto unanime, non fu trasmesso in diretta Rai per “non turbare il sonno degli italiani”, ma venne solo mandato in diretta radiofonica.

DOPPI AUGURI A NINO BENVENUTI

È stato calcolato che fra i 16 e i 18 milioni di radioascoltatori seguirono in diretta il match: solamente la semifinale del Mondiale di Calcio 1970, Italia vs Germania 4-3, ha avuto un successo simile. Un evento (ideato e organizzato da Anita Madaluni) che, contemporaneamente al compleanno del Nino Benvenuti (79 anni), è stato celebrato in pompa magna in quel del Salone d’Onore del CONI (gremito in ogni ordine di posto), che accoglie tantissimi campioni di ieri e di oggi convenuti per rendere omaggio a uno dei monumenti viventi della Noble Art tricolore.

CINTURA CELEBRATIVA

Un commosso Nino Benvenuti ha ricevuto dalle mani del presidente del CONI, Giovanni Malagò accompagnato dal presidente FPI Vittorio Lai, dal presidente EUBC Franco Falcinelli e dal vicepresidente WBC Mauro Betti, una cintura celebrativa, creata ad hoc per l’occasione dalla WBC. L’happening si è chiuso con una torta per festeggiare i 79 anni di Nino.

In sala un pubblico composto da dirigenti, tecnici, arbitri e campionissimi che hanno fatto e fanno la storia del nostro sport: Giovanni Malagò residente Coni; Roberto Fabbricini segretario generale Coni; Vittorio Lai presidente FPI; Franco Falcinelli presidente EUBC; Flavio D’Ambrosi vice-presidente FPI; Enrico Apa vice-presidente FPI; Alberto Tappa segretario generale FPI; Mauro Betti vice-presidente WBC; Biagio Renato Zurlo consigliere federale; Massimo Barrovecchio arbibitro Int. WBC; Adrio Zannoni, arbitro Int. IBF; Salvatore Cherchi promoter; Guido Cavalleri promoter; Giacobbe Fragomeni; Giovanni De Carolis; Valerio Ranaldi; Guido Vianello; Emiliano Marsili; Patrizio Oliva.

Presenti anche Gianni Rivera, Gianni Letta, Franco Nero, firme del giornalismo pugilistico, come Gianni Minà, Dario Torromeo, Giorgio Lo Giudice e Alfredo Bruno, e tanti altri personaggi dello sport, delle istituzioni e dello spettacolo convenuti a Palazzo H per celebrare le gesta e il genetliaco del Grande Nino Benvenuti.