Attimi di paura a Tiburtina, due bambini si perdono alla stazione

I genitori erano impegnati a caricare i bagagli su un convoglio ferroviario diretto a Firenze

0
516

Il tranquillo viaggio di una famiglia del Sudan si è trasformato per qualche ora in un vero e proprio incubo iniziato all’interno della stazione Tiburtina.

L’EPISODIO – L’episodio è accaduto ieri dove due genitori, impegnati a caricare i bagagli su un convoglio ferroviario diretto a Firenze, dopo aver fatto salire due dei loro quattro figli, non accortisi del segnale di partenza, sono rimasti bloccati all’interno del treno con le porte ormai chiuse, senza riuscire a far salire gli altri due figli di 8 anni e 18 mesi, lasciati per qualche istante in attesa sulla banchina.

L’INTERVENTO – Immediatamente intervenuti gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso la Sottosezione della Polizia Ferroviaria di Roma Tiburtina hanno preso in consegna i due minori, smarriti e spaventati.
I poliziotti si sono prodigati per calmare la bambina più grande, mettendola in contatto telefonico con la madre, mentre il più piccolo, procurato tutto il necessario nella farmacia di stazione, è stato adeguatamente accudito.
Nel frattempo, i genitori e gli altri figli, debitamente assistiti anche a bordo treno da personale FS, hanno intrapreso immediatamente il viaggio di ritorno verso Roma e riabbracciato dopo qualche ora i due figli.

[form_mailup5q lista=”tiburtina”]

È SUCCESSO OGGI...