Roma, mouse wireless a rischio: pericolo made in Cina venduto nella Capitale

Sequestrati 660 prodotti tecnologici nel quartiere Esquilino

0
418

Non erano conformi ai requisiti di sicurezza previsti dalle direttive dell’Unione europea ma venivano comunque venduti tranquillamente in un negozio in via Principe Amedeo, nel quartiere Esquilino di Roma, e in un capannone industriale adibito alla vendita all’ingrosso in via Ambrogio Binda. Per questo sono stati sequestrati dalla polizia locale ben 660 mouse wireless per tastiere privi di regolare marchio CE.

DENUNCIA E SANZIONE AMMINISTRATIVA – Il venditore è stato denunciato penalmente per frode in commercio e gli è stata comminata una sanzione amministrativa pari a 909 euro per vendita di prodotti privi della certificazione di conformità. A renderlo noto è stata la stessa polizia locale in un comunicato stampa.

 

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...