Tentano il furto all’interno in un’attività commerciale: all’arrivo dei carabinieri scappano

0
248

Nelle prime ore del mattino del 31 gennaio, in località “capacqua”, una pattuglia dell’aliquota radiomobile della compagnia carabinieri di Poggio Mirteto in servizio perlustrativo con finalità preventive dei reati contro il patrimonio, già da tempo rafforzate per volontà del comando provinciale di Rieti, nel transitare davanti un’attività commerciale per la vendita di prodotti per l’agricoltura e il giardinaggio, ha percepito che qualcosa non andava per il giusto verso. I componenti della pattuglia decidevano allora di effettuare un controllo più approfondito.

Il fiuto dei due militari non sbagliava; scesi difatti dall’autovettura ed avvicinatisi alla recinzione perimetrale dell’esercizio, notavano alcuni sconosciuti all’interno, che sfruttando il buio si erano introdotti in un gazebo in tela e stavano tentando di forzare, con delle sbarre di metallo, la porta del retrostante capannone evidentemente per asportare la merce ivi custodita.

I militari, compresa prontamente la situazione, si portavano nel cortile scavalcando il muretto; i malfattori, alla vista degli operanti, vistisi ormai scoperti, tentavano di garantirsi la fuga, indirizzandosi minacciosamente verso i componenti dell’equipaggio, che prontamente reagivano, riuscendo a bloccare dopo una breve colluttazione un ventenne italiano pregiudicato di origini balcaniche, mentre gli altri soggetti, tutti travisati, approfittando del parapiglia venutosi a creare, facevano perdere velocemente le loro tracce nelle campagne circostanti.

Le immediate ricerche effettuate anche con l’ausilio di altre pattuglie di rinforzo, nel frattempo giunte sul posto, non permettevano di individuare i fuggiaschi.

L’arrestato, al termine delle operazioni di rito, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza di questo comando, a disposizione dell’autorità giudiziaria di Rieti che, al termine del rito per direttissima tenutosi nella stessa mattinata, chiedeva ed otteneva dal tribunale, la convalida dell’arresto dell’uomo per i reati di tentato furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Le indagini continuano, anche attraverso la ricerca di tracce sul luogo del delitto, al fine di identificare gli altri componenti della banda.

È SUCCESSO OGGI...