Roma, lotta allo spaccio: 7 pusher in manette

0
1318

Nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione dei reati inerenti lo spaccio ed il consumo degli stupefacenti, sono 7 le persone arrestate dalla Polizia di Stato in 5 diverse operazioni.
Gli investigatori del commissariato Esquilino, dopo vari giorni di appostamento nei pressi del parco di Colle Oppio, hanno proceduto all’arresto di tre cittadini maliani già noti alle forze dell’ordine.
Erano soliti nascondere la droga a terra vicino ad un albero per poi andarla a recuperare al momento della richiesta dell’acquirente di turno.
Pizzicati durante uno scambio, i tre ragazzi avevano addosso 100 grammi di hashish e 420 euro.
Gli agenti del commissariato Primavalle invece, durante il normale servizio di controllo del territorio, si sono insospettiti vedendo due uomini parlare tra loro mentre si guardavano intorno nervosamente.
Non accortosi della pattuglia della polizia, un equadoregno di 38 anni, è stato bloccato mentre vendeva della cocaina: addosso aveva anche 365 euro, probabile provento della sua illecita attività. Inoltre, nel suo appartamento, i poliziotti hanno trovato un bilancino di precisione, numerose bustine in plastica trasparente con chiusura ermetica e sostanza in polvere da taglio di colore bianco: tutto materiale utile per il confezionamento delle dosi.
Gli investigatori del commissariato di Ostia, insieme alla squadra cinofili, durante un mirato servizio in una nota zona di spaccio, hanno fatto scattare le manette ai polsi di un romeno di 27 anni. Proprio davanti alla sua abitazione infatti i cani Condor ed Alek si sono “inchiodati” segnalando la presunta presenza di stupefacenti: all’interno dell’appartamento i poliziotti hanno appunto trovato, nascoste in vari posti, hashish e marijuana.
A seguito di attività di polizia giudiziaria, anche gli investigatori del commissariato Casilino hanno proceduto alla perquisizione di un appartamento a Tor Bella Monaca dove un uomo, già agli arresti domiciliari, continuava indisturbato a spacciare. A casa gli agenti hanno scovato eroina, cocaina, circa 1300 euro e ben due bilancini di precisione: arrestato quindi l’incallito pusher.
Infine, nel corso di un posto di controllo operato congiuntamente dal personale del commissariato Tor Pignattara e del Reparto Volanti, i poliziotti hanno notato un’autovettura invertire repentinamente la marcia ed imboccare contromano una via limitrofa.
Bloccato dopo un breve inseguimento il veicolo, gli agenti vi hanno trovato all’interno cinque panetti di hashish del peso di 100 grammi ognuno: a casa del giovane conducente di 23 anni sono stati poi sequestrati 150 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, tutto il materiale per il confezionamento della sostanza e 2000 euro in contanti.
Al termine delle operazioni per F.S. si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli.

È SUCCESSO OGGI...