Paura nelle prossime ore ai Castelli: allagamenti tra Velletri e Albano

La situazione della mattinata monitorata nei vari comuni del comprensorio a pochi chilometri da Roma

0
340

Il vento e la pioggia intensi non sono mancati ma senza causare danni eccessivi. L’Allerta meteo da “codice rosso” che nella tarda serata di ieri ha spinto il Prefetto a disporre la chiusura di tutte le scuole di Roma e Provincia per rischi idrogeologici, poi avallata dalle ordinanze di tutti i sindaci del territorio castellano, per ora non desta particolari preoccupazioni. L’attenzione, tra avvisi ai cittadini, vademecum e sopralluoghi delle squadre operative, rimane comunque alta soprattutto per le ore pomeridiane, quando si farà più concreto il pericolo di allagamenti e smottamenti in un territorio fortemente a rischio come quello dei Castelli romani.

TERRITORIO SOTTO CONTROLLO – “Stiamo monitorando il territorio – riferisce il comandante della Polizia Locale Aniello Nunziata di Montecompatri -. Già martedì scorso il vento ha causato la caduta di alcuni alberi a ridosso del centro urbano, senza però generare problemi alla viabilità. Al momento la situazione è stabile ma rimaniamo in allerta e pronti a intervenire”.  Alberi e cancelli abbattuti hanno tenuto occupate le squadre della protezione civile a Velletri, mentre vari interventi di deflusso delle acque e messa in sicurezza di tratti viari si sono resi necessari un po’ ovunque.

SITUAZIONE DI ALBANO – Ad Albano allagamenti più consistenti si sono verificati a Pavona, in via Parma, mentre a Rocca di Papa l’acqua è salita di diversi centimetri in via Barozze per via di una grata otturata. Particolarmente attenzionato a Rocca di Papa è poi il fosso di Pentima Stalla, l’importante opera di ingegneria idraulica che convoglia le acque meteoriche che dai Campi d’Annibale arriva fino a Grottaferrata, realizzato grazie ad un intervento della Comunità Montana, il cui sistema di condotte, vasche di laminazione e canali di scolo sono oggetto di manutenzione costante per permettere all’acqua di defluire senza causare inondazioni. Le condizioni meteo dovrebbero peggiorare nel corso della giornata e non si escludono ulteriori provvedimenti di emergenza per la giornata di domani.

[form_mailup5q]

È SUCCESSO OGGI...