Umberto I, tredicenne in coma dopo aggressione per futili motivi

Una parola di troppo, un diverbio acceso e il giovane si ritrova a lottare tra la vita e la morte

0
317
carabinieri-notte

Una parola di troppo, uno scambio di parole troppo acceso, forse per i troppi schiamazzi notturni nella serata di un paesino. E un tredicenne finisce in ospedale in fin di vita per una litigata.

AGGREDITO DA UN VENTENNE – Protagonista con lui dei tragico episodio è un 20 enne romeno che ieri sera nel comune di Alatri (in provincia di Frosinone) ha aggredito il minorenne, prima verbalmente e poi fisicamente. L’uomo ventenne si è poi spostato nel comune di Atina dove è stato però rintracciato e arrestato dai carabinieri.

TRASPORTATO IN ELICOTTERO – Nel frattempo il tredicenne veniva soccorso dai sanitari e trasferito d’urgenza al pronto soccorso del policlinico romano Umberto I dove per i pugni subiti e le gravi lesioni riportate è stato ricoverato in prognosi riservata, dove è in coma. Ora il romeno 20enne, trasferito nell’ospedale di Cassino sarà processato per tentato omicidio.

[form_mailup5q]

È SUCCESSO OGGI...