Artena, scontro mortale tra due macchine: muore un 20enne

Non ce l'ha fatta una delle vittime. Il giovanissimo è deceduto durante il tragitto in ospedale

0
509

Novità drammatiche riguardo il terribile incidente di ieri tra Artena e Lariano: il giovane Cristiano Prosperi, 20enne di Valmontone, è morto durante il tragitto in ospedale e dopo essersi scontrato con una Smart. Il ragazzo era a bordo di una Citroen C3 insieme a due suoi coetanei, che invece si sono salvati. Nessun pericolo anche per la ragazza alla guida della Smart.

LA DINAMICA – Sono in corso le indagini delle forze dell’ordine per ricostruire la vicenda: pare però, come riporta il quotidiano Il Messaggero, che una delle due macchine sia passata con il semaforo rosso a un incrocio scontrandosi con l’altra. Prosperi è stato sbalzato fuori dall’abitacolo ed è stato letteralmente travolto dalla Citroen, che si è girata su sè stessa. A nulla sono serviti gli immediati soccorsi dell’ambulanza, il ragazzo non è arrivato vivo all’ospedale più vicino.

DOVE É SUCCESSO – Il dramma si è consumato nel pomeriggio di martedì 5 maggio intorno alle ore 13 in corrispondenza di via Cerreta, tra Artena e Lariano. Luceverde ha segnalato code tra Artena Contrada Colle Pastora e Lariano Via Urbano IV in entrambe le direzioni. É stata inoltre chiusa al transito per alcune ore l’adiacente via Napoli.

ALTRO INCIDENTEUn’auto tagliata in due e all’interno due giovani sotto shock in un bagno di sangue. Questo quanto si sono ritrovati di fronte ieri mattina le squadre di soccorso ai Pratoni del Vivaro dove una Bmw 520 si è schiantata contro un’Opel Zafira finendo poi fuori strada. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri l’Opel, che viaggiava in direzione Tuscolana,  si è ritrovata di fronte la Bmw. Inevitabile l’impatto. La Bmw nella cara bolla impazzita si è letteralmente squarciata in due con diverse parti meccaniche volati a decine di metri sullasfalto. Il conducente della Zafira è stato ricoverato in codice rosso. Sull’altra vettura viaggiavano invece due operai romeni ricoverati in gravissime condizioni. Al momento le cause rimangono sconosciute. Saranno disposte analisi e perizie. Probabile un colpo di sonno.

[form_mailup5q lista=”valmontone”]

È SUCCESSO OGGI...