Tivoli, scherzo in nota discoteca scatena sparatoria: trovati i responsabili

A provocare la rissa una ragazza che per gioco aveva spruzzato uno spray al peperoncino

0
921

Nato come come uno scherzo, era finito con colpi di pistola e feriti. Un episodio, accaduto il 23 febbraio scorso nella discoteca Rehd Srl di via dei Canneti, a Tivoli, per il quale sono stati trovati adesso i presunti responsabili.

LE CAUSE DELLA RISSA – La vicenda era iniziata per gioco: all’interno del locale una ragazza romena aveva iniziato a spruzzare su alcune persone uno spray al peperoncino. Uno scherzo di dubbio gusto che aveva provocato malori e addirittura svenimenti. Si era scatenata così una vera e propria rissa, proseguita anche all’esterno del locale. Attimi concitati durante i quali l’addetto alla sicurezza, un romeno 34enne, e un cittadino albanese di 31 anni erano stati feriti con diversi colpi di pistola. A salvare le vite dei due era stato solo il provvidenziale interventi di alcuni loro connazionali che li avevano trasportati in ospedale con le proprie auto.

LE INDAGINI – A fare piena luce su quanto accaduto sono state le successive indagini, affidate agli agenti del commissariato di Tivoli. Grazie alle dichiarazioni di alcuni testimoni e alle immagini estrapolate dalle telecamere a circuito chiuso della discoteca, gli investigatori sono infatti riusciti a identificare i responsabili. Nella giornata di ieri, mercoledì 7 ottobre, a due dei tre responsabili, un cittadino russo di 28 anni e un albanese di 33 anni, già detenuti per altri reati presso le case circondariali di Roma e Pavia, il provvedimento è stato notificato direttamente in carcere. I due dovranno adesso rispondere del reato di tentato omicidio, lesioni gravi e aggravate e porto illegale di armi comuni da sparo. Le indagini per rintracciare la terza persona sono invece ancora in atto.

 

[form_mailup5q lista=”tivoli”]

È SUCCESSO OGGI...