Non si rassegna alla fine del matrimonio: diventa l’ossessione della moglie

L'uomo ha seguito la donna anche in caserma, dove si era recata per sporgere denuncia ed è stato arrestato

0
475

Non si era rassegnato alla fine del loro matrimonio e ha continuato a perseguitare la moglie con minacce e maltrattamenti. La seguiva ovunque, era diventato la sua ossessione.

Fino a ieri sera, quando, al culmine dell’ennesima lite, la vittima, una 30enne di Albano, per sfuggire alle persecuzioni dell’ex marito, un 32enne del posto, è salita in macchina per dirigersi verso la caserma dei Carabinieri.

L’uomo non si è dato per vinto e ha deciso di seguirla tentando di sbarrarle la strada con manovre estremamente pericolose per sé e per gli altri utenti della strada.

Una volta entrata nella caserma dei carabinieri di Albano, la donna ha chiesto aiuto ai militari presenti mentre il suo ex ha iniziato a tirare calci e pugni alla porta del Comando.

L’esagitato 32enne è stato arrestato con le accuse di atti persecutori, violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo è stato portato nel carcere di Velletri.

È SUCCESSO OGGI...