Trigoria, sequestrati 330 kg di tonno rosso illegale

Operazione della Capitaneria di Porto di Roma: quattromila euro di multa

0
601

Continua serrata l’attività di controllo della Capitaneria di Porto di Roma – Guardia Costiera con specifico riferimento alla prevenzione e alla repressione degli illeciti e delle frodi alimentari lungo la filiera di commercializzazione dei prodotti ittici. Nella giornata di ieri i militari della Guardia Costiera, sotto il coordinamento del Comandante della Capitaneria di porto di Roma, Capitano di Vascello (CP) Fabrizio Ratto-Vaquer, hanno portato a termine una operazione di polizia giudiziaria presso una Società Ittica in zona Trigoria del Comune di Roma.
L’attività ispettiva ha riguardato le modalità di commercializzazione e detenzione di una ingente partita di tonno rosso, in mancanza di un documento valido B.C.D. (Bluefin tune Catch Document), rinvenuta all’interno di una cella freezer. Quindi, in violazione alle vigenti normative in materia, la specie ittica è da considerarsi non rintracciabile.
Per tale fattispecie di infrazione, si è provveduto a notiziare l’Autorità Giudiziaria competente, procedendo al sequestro penale di 330 kg di tonno rosso, al fine di impedirne la vendita sul mercato, e per tale condotta è stato redatto un verbale amministrativo di euro 4.000,00 (quattromila).
I controlli della Guardia Costiera, a partire dal luogo e dalle modalità di cattura del prodotto ittico, che proseguiranno anche nei prossimi giorni in altre zone della città, hanno come finalità principale quella di tutelare il cittadino consumatore finale in un settore delicato quale è quello alimentare della filiera della pesca.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...