Il Green Game a Fiumicino, studenti a scuola di riciclo

Il format è approdato ieri all'istituto di istruzione superiore Leonardo Da Vinci

0
1410

di Alessandro Depetro

Il Green Game è approdato ieri anche all’istituto di istruzione superiore Leonardo Da Vinci di Fiumicino. Un appuntamento, ideato dai consorzi per il riciclo e il recupero dei materiali d’imballaggio per coinvolgere gli studenti sul tema della raccolta differenziata, durante il quale non sono mancate le emozioni.

I ragazzi hanno conseguito infatti ottimi risultati sugli argomenti trattati dal format, il rispetto dell’ambiente e la differenziata. Presente all’evento la consigliera comunale Erica Antonelli, fautrice degli appuntamenti di Green Game a Fiumicino. «Fino a qualche mese fa – ha commentato – la raccolta differenziata nel Comune di Fiumicino non era estesa a tutto il territorio. Con il duro lavoro e tantissimo impegno da parte del Comune siamo riusciti a diffonderla ovunque. Dobbiamo puntare sui giovani e far diventare la raccolta differenziata un gesto spontaneo, quotidiano. Ho fortemente voluto Green Game a Fiumicino perché è un progetto eccezionale che parla lo stesso linguaggio dei giovani e permette di veicolare notizie e nozioni importanti».

Non è mancata, inoltre, la partecipazione dell’assessore alla Pubblica Istruzione Paolo Calicchio che ha incoraggiato i giovani a intraprendere un sentiero di responsabilità civile, sottolineando, a tal proposito, la validità del format Green Game, patrocinato dal ministero dell’Ambiente, dalla Regione Lazio, dall’ufficio scolastico regionale e da Roma Capitale. Soddisfazione per il progetto è stata espressa anche le docenti Liliana Perri e Irene Santo. Grande attesa adesso per la finale regionale del 19 dicembre che si terrà a Roma al teatro Vittoria. Per ogni Istituto passano di diritto in finale le prime due classi che hanno ottenuto più punti, rappresentate da 4 studenti ciascuna. In finale sono attesi oltre 500 studenti provenienti da tutta la regione.

È SUCCESSO OGGI...