Nettuno, nuovo assalto dei vandali sui treni

Danneggiate le carrozze di un convoglio: disagi alla circolazione. Oltre tre milioni per spese di manutenzione in un anno

0
397

Un nuovo atto vandalico è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì alla stazione Nettuno ai danni di un convoglio regionale. Sono stati rotti i vetri di alcuni finestrini rendendo inutilizzabili tre carrozze del treno 12188 in partenza da Nettuno questa mattina alle 6.54. Per sopperire all”improvvisa indisponibilita” di posti, circa 350 in meno, e” stato modificato il percorso del 12183, che normalmente percorre la tratta Campoleone-Roma.

Per l”occasione infatti il capolinea del convoglio e” stato prolungato fino Padiglione. Il degrado provocato da questi episodi non colpisce solo le Ferrovie dello Stato, ma anche la collettivita” che si ritrova con ambienti danneggiati e con meno treni in circolazione. Nel 2012 i costi sostenuti da Trenitalia Lazio per rimediare agli atti vandalici sono ammontati a 3 milioni e 850 mila euro.

Erano stati poco meno l”anno precedente: 3 milioni e 380 mila euro. A conti fatti, quindi, prosegue il comunicato, se da domani svanissero i graffiti e gli atti vandalici ai danni dei treni del Lazio, Trenitalia avrebbe fondi sufficienti per acquistare un nuovo treno ogni anno. Resta comunque assidua la sorveglianza dei treni da parte degli agenti di Polizia ferroviaria e dei capitreno. Inoltre le Fs italiane hanno aumentato i controlli con il proprio personale di protezione aziendale.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU NETTUNO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”46″]

È SUCCESSO OGGI...