Treni in ritardo, disagi e rallentamenti da Ladispoli a Ostiense

Giornata infernale per i pendolari. E questa mattina altro stop della Metro B

0
644
treni-in-ritardo

Altra giornata nera per i pendolari. Questa mattina lungo la linea ferroviaria Pisa-Termini delle 9.05 si sono verificati circa 40 minuti di ritardo e sulla Civitavecchia-Termini delle 9,10 sono stati 20 i minuti di attesa. A subirne le conseguenze i passeggeri di Ladispoli, Maccarese, Aurelia, San Pietro. Alla Stazione Ostiense, inoltre, variazioni di orario e soppressioni per i treni da e per Fiumicino-Aeroporto, per guasti all’impianto di circolazione. E questa mattina si è fermato un altro treno della Metro B. Anche oggi infatti ritardi di 40 minuti e pendolari infuriati. Dalle 7.30 il servizio ha avuto problemi tra Piramide e Laurentina e poi  sull’intera linea. Alle 8 tra San Paolo e Laurentina è stato istituito un servizio navetta. Alle 8.20 – comunica InfoAtac – il servizio è ripreso “con residui forti ritardi”.

IERI ENNESIMO RITARDO – Non c’è pace per gli utenti della metro B di Roma. Ancora problemi, si sono verificati ieri per la seconda linea metropolitana della Capitale: a Tiburtina, intorno alle 8.15, dopo esser stato fermo in banchina per oltre 5 minuti, il macchinista è stato costretto a fare scendere tutti i passeggeri dal treno in direzione Laurentina a causa di un guasto a una delle porte del primo vagone, lasciando la stazione con il convoglio vuoto ma senza riuscire a chiuderle.

LA PROTESTA DEI PENDOLARI – Il treno successivo è passato dopo pochi minuti, ma la cosa non ha fermato le lamentele dei romani (e non solo) accalcati a centinaia sulla banchina: “Fanno sciopero bianco, non è vero che è rotta”, lamenta un cittadino, mentre qualcuno desiste e guadagna l”uscita optando per il bus. “Lasciatelo stare, sta lavorando”, la difesa di un altro passeggero nei confronti del macchinista, sceso dal treno per appurare il guasto e dare spiegazioni. “Tutti i giorni c”e” qualcosa”, sbotta una signora, “questa metro si ferma tre volte a settimana. Siamo stanchi”.

[form_mailup5q lista=”mobiliti†à]

È SUCCESSO OGGI...