Targhe alterne e sciopero: pendolari sul piede di guerra

Fa discutere la decisone del commissario tronca: chiesto un intervento del prefetto

0
307
incidente gra

A causa della stabilità meteo si continua a registrare il superamento di PM10 nell’aria oltre i limiti consentiti dalla normativa. Inoltre la continua  concentrazione di polveri sottili nell’atmosfera, rilevata dalla rete di monitoraggio, e sulla base previsionale di persistente inquinamento oltre i limiti consentiti, il Commissario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, ha firmato l’ordinanza con cui si dispone, oltre al blocco dei veicoli più inquinanti, per il resto delle categorie la limitazione della circolazione a targhe alterne nelle giornate di venerdì 4 e sabato 5 dicembre, in base alla delibera di Giunta Capitolina n.242/2011.

LA POLEMICA – Una decisione che non è piaciuta ad associazioni di consumatori e comitati di pendolari che hanno annunciato battaglia sul provvedimento del commisario Tronca. La richiesta è quella di un intervento del prefetto per evitare, a loro dire, la paralisi della città venerdì e sabato.

IL PROVVEDIMENTO

Venerdì 4 dicembre

Venerdì 4 dicembre, fermo restando il blocco dei veicoli più inquinanti, non potranno circolare auto e moto con l’ultima cifra della targa dispari dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Potranno circolare, inoltre, le categorie di veicoli meno inquinanti: metano, gpl, ibride, Euro 6 e ciclomotori due ruote quattro tempi Euro 2 e motocicli quattro tempi Euro 3.

Sabato 5 dicembre

Nella giornata di sabato 5 dicembre, fermo restando il blocco dei veicoli più inquinanti,  non potranno circolare le auto e le moto con l’ultima cifra della targa pari dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Potranno circolare le categorie di veicoli meno inquinanti: metano, gpl, ibride, Euro 6 e ciclomotori due ruote quattro tempi Euro 2 e motocicli quattro tempi Euro 3.
(Per info e dettagli sui veicoli esentati dai blocchi: www.comune.roma.it)

Si rammenta che, a tutela della salute – come disposto dalla nuova delibera firmata dal Commissario straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca – il divieto di circolazione degli autoveicoli che appartengono alle categorie Pre-Euro1 (cd Euro 0) si renderà permanente a partire dal 15 dicembre prossimo, mentre gli autoveicoli appartenenti alle categorie EURO1 benzina e diesel e EURO2 diesel si fermeranno dal 15 dicembre 2015 al 31 marzo 2016. Il divieto, in entrambi i casi, sarà in vigore dal lunedì al venerdì esclusi sabato, domenica e festivi infrasettimanali.

È SUCCESSO OGGI...