Roma, caos ferroviario: guasti, malori e treni bloccati

Esposito (Pd): "La causa? Il freddo. Nessuno ha pensato di tenere treni caldi. Licenziare i dirigenti"

0
816
treni, pendolari, ferrovie, roma, cassino, ciampino, merci, rotto

Ennesimo lunedì di passione per gli utenti delle ferrovie regionali del Lazio. Questa mattina di lunedì 18 gennaio i numerosi pendolari che viaggiavano alla volta di Roma hanno dovuto fare i conti con due stop sulla Roma-Lido e con un guasto alla linea elettrica tra le stazione di Settebagni e Tiburtina. In tutto tre treni fermi, due regionali e un intercity.

IL GUASTO – Il problema tra Settebagni e Tiburtina, ha fatto sapere Trenitalia, si è registrato intorno alle 7.15 nel nodo di Roma per un guasto a un treno che ha provocato una mancanza di tensione alla linea di alimentazione elettrica dei treni. L’assenza di corrente ha bloccato i passeggeri dentro senza riscaldamenti e senza poter usufruire dei servizi igienici.

ITINERARI ALTERNATIVI – La circolazione, ha precisato Trenitalia, è garantita attraverso itinerari alternativi, sia sul binario non coinvolto dal guasto della linea Direttissima Roma – Firenze sia sulla linea convenzionale. I convogli in direzione Sud stanno registrando ritardi medi di 60 minuti, quelli in direzione Nord 20 minuti. I passeggeri di tre treni, due Regionali e un Intercity rimasti fermi per il guasto, stanno proseguendo il viaggio su altri convogli. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana sono sul posto per ripristinare la piena efficienza dell’infrastruttura.

ROMA-LIDO – Stop anche sulla Roma-Lido intorno alle 7. Il primo dovuto a “un malore sulla ferrovia a bordo di un treno della Roma-Lido alla stazione Ostia Antica il servizio è rallentato”, come spiegato su Twitter da InfoAtac. Il secondo, una ventina di minuti dopo, a causa di un guasto alla stazione Lido. “Aggiornamento ferrovia Roma-Lido – ha scritto InfoAtac – causa guasto tecnico a Lido/Centro servizio temporaneamente fermo”. Il servizio è tornato regolare poco dopo le 9.

IL TWEET DI ESPOSITO – E su Twitter è arrivato il duro commento del senatore Pd Stefano Esposito, ex assessore capitolino ai Trasporti di Roma. “#romalido – ha scritto – questa mattina caos, 5 treni su 12 alle 8. La causa? Il freddo. Nessuno ha pensato di tenere treni caldi. Licenziare i dirigenti”.

 

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...