Autobus in ritardo? Arriva il rimborso del biglietto

Nel nuovo decreto sui servizi locali anche una stretta sull’evasione tariffaria

0
918
atac controlli palmare

Il tema del trasporto pubblico al centro della bozza del decreto legge sui servizi pubblici locali. Che contiene importanti novità riguardo la copertura dei cittadini in caso di disservizi e nuove misure per contrastare l’evasione tariffaria.

RIMBORSO DEL BIGLIETTO – Andando per ordine, il disservizio, che sia ritardo o cancellazione della corsa, prevede il rimborso del biglietto. Che si potrà ottenere dopo la prima mezz’ora di ritardo sui mezzi pubblici cittadini, dopo un’ora se si allarga il raggio locale, a meno che il disservizio non sia causato da sciopero o calamità naturale.

VIDEOSORVEGLIANZA CONTRO I “FURBETTI” – Sul fronte evasione, invece, chi viaggia senza titolo, o senza averlo convalidato, potrà avere una multa fino a 200 euro. Per contrastare l’evasione tariffaria potranno essere utilizzati anche sistemi di videosorveglianza, che saranno presenti a bordo dei veicoli o alle banchine di fermata. Le registrazioni effettuate dai sistemi saranno poi valide come mezzo di prova ai danni dei “furbetti”.

 

(Fonte Muoversiaroma.it)

È SUCCESSO OGGI...