Tor Pagnotta, fermi quasi tutti i filobus. Faisa all’attacco

De Francesco: “Ennesimo flop dell'assessora Meleo. Solo spot propagandistici”

0
1214
Tor Pagnotta filobus atac

“Avevamo preso un impegno preciso: quello di rimettere su strada i filobus comprati dall’Amministrazione per circa 25 milioni e poi lasciati in deposito. Possiamo annunciare che stamattina 15 di questi filobus sono su strada”. Con queste parole, il 27 marzo scorso, la sindaca di Roma Virginia Raggi aveva annunciato in pompa magna il ritorno in strada dei mezzi inutilizzati della rimessa di Tor Pagnotta. Una baldanza che aveva travolto le perplessità dei tanti autisti Atac. Le vetture, secondo loro, erano a rischio sicurezza e non avrebbero avuto lunga durata. Sono bastati poco più di due mesi, però, per dar ragione a quelle facili Cassandre.

GUASTI CONTINUI E MANUTENZIONE ASSENTE

Quei filobus, comprati per il corridoio della mobilità ancora non elettrificato e messi su strada per le linee sulla Nomentana, sono in buona parte guasti. L’altro ieri, come risulta da un documento datato 6 giugno, erano efficienti per il servizio solo otto mezzi. Gli altri sono fermi per avarie di ogni genere. Ma la situazione, denunciano alcuni autisti in servizio nella rimessa di Tor Pagnotta, sarebbe anche peggiore. “Tra ieri e oggi la situazione è precipitata – raccontano – .Questa mattina infatti è uscito un solo filobus. Il problema è che non è stato ancora raggiunto un accordo per la manutenzione, così ci si affida a rimedi alla bell’e meglio”.

L’AFFONDO DI DE FRANCESCO ALL’ASSESSORA MELEO

“È un peccato – afferma Claudio De Francesco, segretario regionale Faisa Confail – questo è l’ennesimo fallimento dell’assessora Meleo. Anche se i propositi erano buoni in partenza, al traguardo si è rivelato l’ennesimo flop perché la vecchia ditta non copre la garanzia oramai scaduta da anni. Ma perché non ci si è pensato prima? La verità è siamo di fronte al solito spot propagandistico”.

Tor Pagnotta filobus atac

È SUCCESSO OGGI...