Tivoli, corteo di studenti conto la riforma della scuola

A spiegare le motivazioni di questa protesta Gabriele Catini, segretario dell’Unione studenti

0
497
protesta studenti scuola

Questa mattina moltissimi studenti a Tivoli si sono riuniti in Piazza Massimo. Un corteo che dal corso è arrivato fino a Piazza Garibadi per manifestare contro la riforma della scuola del governo Renzi.

LE MOTIVAZIONI DELLA PROTESTA – A spiegare le motivazioni di questa protesta Gabriele Catini, segretario dell’Unione studenti di Tivoli. «Abbiamo deciso di manifestare di nuovo con le stesse motivazioni che hanno spinto la prima nostra protesta di ottobre contro la riforma de ”LA BUONA SCUOLA” di Renzi, che prevede dentro il suo testo l’inserimento dei privati, il raddoppiamento delle ore di stage nelle scuole e più poteri ai presidi che potranno gestire i fondi più grandi e avranno più potere decisionale nel decidere di assumere professori. Noi protestiamo anche per il fatto che lo stato non investe sull’istruzione e che quindi tutte le scuole cadono a pezzi». A coordinare la manifestazione le forze dell’ordine che hanno seguito i ragazzi nei vari punti del corteo.

STUDENTI A ROMA – Studenti in piazza anche a Roma per protestare «contro la condizione dell’edilizia scolastica e chiedere al governo finanziamenti adeguati per rimettere in sicurezza le scuole». Un corteo, promosso dal Fronte della gioventù comunista, è partito intorno alle 10 da Piramide per arrivare fino al ministero dell’Istruzione, dove si terrà poi un sit-in conclusivo. La manifestazione sfila attraversando strade come via Marmorata, piazza dell’Emporio, ponte Sublicio, piazza di Porta Portese, via Induno e viale Trastevere. Sono alcune centinaia i partecipanti. Con ovvi disagi alla circolazione.

[form_mailup5q lista=”tivoli”]

È SUCCESSO OGGI...