Macabro ritrovamento nel Tevere: pescatore recupera una gamba

L'arto è in buone condizioni e presenta un tatuaggio che potrebbe aiutare le indagini a risalire alla persona

0
319

Stava navigando sul Tevere, probabilmente un pescatore, quando ha visto un pezzo di una gamba umana.

IL MACABRO RITROVAMENTO – L’uomo si trovava all’altezza di Foce dell’Aniene, ieri nel tardo pomeriggio, quando ha notato l’arto galleggiare. La gamba, dalla tibia in giù, presenta un vistoso tatuaggio, che potrebbe aiutare le forze dell’ordine a risalire alla persona morta.

INDAGINI – La polizia ha portato la gamba presso il reparto di medicina legale del policlinico per tutti gli accertamenti del caso, e secondo i primi accertamenti sembra che l’arto si presenti in buone condizioni e abbia la scritta “oggi è bello morire, irriducibili Lazio”.

TEVERE – Non è la prima volta che il fiume di Roma restituisce corpi o parti di essi. Ora toccherà alla polizia risolvere questo nuovo giallo, ma il tatuaggio potrebbe aiutare le forze dell’ordine a fare presto luce sul caso.

[form_mailup5q] newsletter generale

È SUCCESSO OGGI...