Roma, shock al Quarticciolo: afghano violenta prostituta in un parco

Le urla della donna hanno fatto allertare le forze dell'ordine che sono intervenute

0
261

Ennesima notte di controlli straordinari nella zona del Quarticciolo da parte dei Carabinieri della compagnia Roma Casilina. I militari delle stazioni Roma Appia e Roma Centocelle, impiegati nel servizio notturno dal comando provinciale Carabinieri di Roma, hanno arrestato un cittadino afghano di 30 anni con l’accusa di tentata violenza sessuale.

RAGAZZA AVVICINATA NEL PARCO – L’uomo, dopo aver avvicinato una ragazza che si prostituiva nei pressi del parco Madre Teresa di Calcutta, l’ha trascinata con forza nell’area verde nell’intento di consumare un rapporto non corrisposto. Le urla della vittima, una 17enne romena, hanno messo in fuga l’aggressore, e i Carabinieri, allertati dalla ragazza, sono riusciti ad intercettarlo mentre stava tentando di allontanarsi dalla zona e far perdere le proprie tracce. Per la ragazza, oltre al grande spavento, nessuna conseguenza fisica.

FINITO A REGINA COELI – L’afghano è stato arrestato e portato a Regina Coeli. Poco dopo, durante uno dei posti di controllo alla circolazione stradale organizzati nella zona, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero un cittadino romeno di 47 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine. L’uomo stava circolando a bordo della propria utilitaria con documenti assicurativi contraffatti. Per lui è scattata l’accusa di falsità materiale.

[form_mailup5q lista=”centocelle”]

È SUCCESSO OGGI...