Roma, ucciso e rinchiuso in un sacco: giallo al Trullo

Un delitto perfetto. A scoprire il corpo un pastore

0
803

Chiuso in un sacco e sotterrato nelle campagne del Trullo. Si segue la pista dell’omicidio al Trullo dove è stato ritrovato il cadavere di un uomo.

LE INDAGINI – Ad avvalorare ancora di più la pista del delitto è stato il particolare del sacco di tela nero nel quale sono state trovate le ossa che, presentando anche brandelli di tessuto, risalirebbero ad un periodo relativamente recente. Un mistero fitto che sarebbe rimasto tale, quasi un delitto perfetto, se un pastore mentre portava al pascolo alcune mucche, non si fosse accorto che da sotto il terreno, sbucavano ossa umane.

ALTRI DUE CADAVERI – Sono due i corpi privi di vita stati ripescati nel Tevere in poche ore dai vigili del fuoco in collaborazione con la polizia fluviale.

L’INTERVENTO DEI POMPIERI E DELLA POLIZIA – I pompieri e la polizia di Stato erano stati allertati intorno alle 9.30 da alcuni pescatori che riferivano la presenza di un corpo privo di vita nei pressi della via del Mare all’altezza del Grande Raccordo Anulare vicino ad un cantiere nautico.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]       

SECONDO CADAVERE VICINO PONTE MARCONI – Navigando sul Tevere per ripescare il corpo i vigili del fuoco si sono imbattuti in un altro cadavere nei pressi di Ponte Marconi.

LA MACABRA SCOPERTA – Stando a quanto si è appreso, questo secondo, sarebbe un uomo in avanzato stato di decomposizione.

È SUCCESSO OGGI...