Roma, falsava l’accento per compiere rapine: arrestato

Sei colpi tra dicembre e gennaio: nei guai giovane pregiudicato del posto

0
336
Cronaca litorale

I carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato un giovane pregiudicato del posto, autore di una serie di rapine perpetrate in zona, tra dicembre e gennaio scorso.

LE INDAGINI – Le indagini, avviate dai carabinieri hanno consentito, in breve tempo, di stringere il cerchio attorno al trentenne, sospettato di essere l’autore solitario che, da qualche tempo, sempre in orario pomeridiano, armato di coltello e cercando di nascondere la propria cadenza romanesca con quella tipica campana, colpiva alcuni esercizi commerciali più vicini alla sua abitazione, che spesso raggiungeva a piedi, facendo perdere le proprie tracce dileguandosi per le vie della zona.

IL BOTTINO – I carabinieri di Tor Bella Monaca si sono messi all’opera riunendo tutti i dati investigativi raccolti, visionando e confrontando le immagini dei sistemi di videosorveglianza installati negli esercizi commerciali, scoprendo che il rapinatore seriale aveva addirittura colpito, ben 4 volte in un solo mese lo stesso supermercato, racimolando un bottino di qualche migliaio di euro.
Proseguono le indagini per risalire ad altre rapine consumatesi in zona con il medesimo modus operandi.
L’arrestato si trova attualmente ristretto presso il carcere di Rebibbia.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...