‘Ndrangheta Capitale, arrestato boss di Primavalle

Il gruppo criminale controllava il quartiere romano attraverso droga, armi e sale gioco

0
482

È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione della polizia che sta portando a diversi arresti di esponenti della criminalità calabrese. L’attività, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma e tuttora in corso, ha visto impegnati numerosi agenti.

GLI ARRESTI – In manette sono finiti alcuni esponenti della famiglia Crea, originari dell’alto ionio reggino, in particolare del paese di Stilo, in provincia di Reggio Calabria, ritenuti responsabili, a vario titolo, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi e accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico, tutti aggravati dal concorso esterno in associazione mafiosa, per aver agevolato l’operatività della ‘Ndrangheta, con articolazioni territoriali operanti in Calabria e nella provincia di Roma per il controllo delle attività illecite sul territorio.

IL CONTROLLO DI PRIMAVALLE – Il gruppo criminale gestiva diverse attività commerciali nel quartiere romano di Primavalle e si era inserito nel tessuto economico, commerciale e sociale del quartiere, imponendo la propria presenza nel territorio.

È SUCCESSO OGGI...