Falso “Made in Italy”, smantellata consorteria cinese

La Guardia di Finanza ha sequestrato società, immobili e conti correnti. Denunciati 35 imprenditori

0
300

Dalle prime ore di questa mattina le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Roma, al termine di una complessa indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, stanno sequestrando un ingente quantitativo di beni – tra cui quote societarie, compendi aziendali, immobili, autovetture di lusso e disponibilità finanziarie – nella disponibilità di 35 imprenditori cinesi, tutti operanti all’interno del noto sito commerciale “Commercity”, ubicato in zona Portuense.

Nell’operazione sono impiegati oltre 150 militari del II Gruppo Roma, supportati da un elicottero del Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia. I dettagli dell’attività saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà in tarda mattinata presso la caserma “F. Arcioni”, sede del Comando Regionale Lazio, situata in Roma, via Nomentana n. 591, alla presenza del Procuratore della Repubblica Aggiunto Dott. Michele Prestipino e del Comandante Provinciale di Roma, Generale di Brigata Giuseppe Magliocco.

[form_mailup5q] newsletter generale

È SUCCESSO OGGI...