Roma, dramma in famiglia: madre maltrattata dalla figlia la fa arrestare

La donna era stanca delle continue minacce e violenze

0
483
Cronaca di Roma
Violenza familiare

Per oltre un anno aveva subito minacce e violenze dalla figlia, che la aggrediva per estorcerle denaro e oggetti di valore. Alla fine non ce l’aveva fatta più e nel luglio scorso aveva presentato alcune denunce. La figlia, un’italiana di 36 anni, era stata così arrestata per estorsione. Malgrado ciò, le violenze nei confronti dell’anziana mamma 71enne da parte della figlia sono poi riprese. L’8 ottobre scorso, giovedì, la vittima, stanca di quelle continue aggressioni non solo verbali, si è quindi presentata negli uffici del commissariato Prenestino e lì ha raccontato ai poliziotti quanto le stava accadendo.

L’APPOSTAMENTO – La figlia, una 36enne tossicodipendente, aveva continuato a chiederle il denaro per poter acquistare stupefacenti e, al rifiuto della donna, iniziava con le aggressioni. In più occasioni, non riuscendo ad ottenere denaro, si era impossessata non solo di oggetti in oro, tra cui un anello e degli orecchini strappatigli con la forza, ma anche di una play station, una affettatrice ed un televisore. Mercoledì scorso, la donna si era presentata nuovamente dalla madre e, dopo averla minacciata di distruggerle tutti i mobili di casa, le aveva richiesto nuovamente denaro. Stanca di questa situazione l’anziana signora si è quindi presentata negli uffici di Polizia. Il giorno successivo gli agenti della polizia hanno predisposto uno specifico servizio di appostamento sotto l’abitazione della denunciante e intorno alle 21.40 hanno visto salire nell’appartamento la figlia.

L’ARRESTO – Quando, dopo pochi minuti la 36enne è scesa, è stata bloccata dai poliziotti. Indosso le è stata sequestrata una banconota da 20 euro, che, corrispondeva perfettamente a quella debitamente fotocopiata dai poliziotti il giorno precedente all’atto della denuncia da parte della madre. Accompagnata negli uffici del commissariato, la donna è stata arrestata per maltrattamenti in famiglia. A casa della tossicodipendente, gli agenti hanno trovato materiale riconducibile al consumo di stupefacenti.

 

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...