Asili nido, riammessi 800 bambini esclusi per colpa degli aumenti

Il risultato al termine di una riunione della commissione Scuola dopo la sentenza del Tar che ha sospeso l'introduzione delle nuove tariffe

0
433

Chi aveva rinunciato al posto a causa dell’aumento delle rette dei nidi di Roma sarà riammesso in graduatoria. E’ quanto emerso in una riunione della commissione Scuola, tenutasi alla luce della sentenza del Tar che ha sospeso l’introduzione delle nuove tariffe che era stata decisa dal Comune. Si tratta di quasi 800 posti.

800 BAMBINI – “Dopo la sospensione del Tar ancora una bella notizia- ha detto Gianluigi De Palo, capogruppo della lista civica CittadinixRoma- siamo riusciti ad ottenere che le famiglie che avevano rinunciato all’iscrizione a causa dell’improvviso aumento delle tariffe, potranno essere riammesse al nido. E ancora, chi aveva conseguentemente modificato la tipologia oraria potrà tornare a quella scelta precedentemente”.

LEGGI ANCHE: ASILI, TAR SOSPENDE AUMENTO TARIFFE

LA POLEMICA – “Ribadisco ancora una volta- ha concluso- quanto sia assurdo che per trovare i 5 milioni di euro previsti per questa manovra degli aumenti delle rette si sia voluto fare cassa proprio sulle famiglie. Invito il sindaco e l’assessore Cattoi, purtroppo assente alla commissione di oggi, a fare una comunicazione ufficiale chiedendo scusa alle famiglie che continuano a brancolare nel buio in attesa di indicazioni”.

[form_mailup5q lista=”campidoglio”]

È SUCCESSO OGGI...